Un collettivo femminista tagga un teatro a Tours per protestare contro l’arrivo di Ary Abittan

Un collettivo femminista tagga un teatro a Tours per protestare contro l’arrivo di Ary Abittan
Un collettivo femminista tagga un teatro a Tours per protestare contro l’arrivo di Ary Abittan
-

Un collettivo femminista reclama etichette sulla facciata del teatro La Comédie di Tours (Indre-et-Loire) per protestare contro l’arrivo di Ary Abittan, riferisce Francia 3 Centro-Val della Loira .

L’attore e comico, che si esibirà lì mercoledì 15 maggio e giovedì 16 maggio 2024, è stato accusato di stupro nel 2021. Ha ottenuto l’archiviazione delle accuse nell’aprile 2024.

Leggi anche: Judith Godrèche e i collettivi cinematografici manifestano questo lunedì per il ritiro del presidente del CNC

Mercoledì è previsto un incontro

“La Comédie de Tours non ha voluto deprogrammare Ary Abittan, quindi passiamo all’offensiva”, scrive il collettivo sul proprio account Instagram. Come puoi vedere nelle foto, i suoi membri hanno scritto diversi tag come “Vergogna a La Comédie de Tours” O “Stupratori vi vediamo”. Hanno anche invitato i volontari a riunirsi davanti alla sala mercoledì sera presto.

Case etichettate

Il collettivo Actions femministes Tours ha anche dipinto con lo spray le facciate delle case vicine, cosa che non è piaciuta ai residenti. “Abbiamo il diritto di pensare quello che vogliamo di questo artista, ma da lì a distruggere la proprietà di persone che non c’entrano niente”deplora un residente locale nelle colonne di La Nuova Repubblica .

Ricordiamo che Ary Abittan è stato accusato di stupro nel 2021 da una giovane donna di 23 anni che usciva con lui da due mesi. Lei accusa l’attore 50enne di averle imposto pratiche sessuali alle quali lei non avrebbe acconsentito, cosa che lui contesta.

-

PREV Spettacolo “Itinerario di un bambino trapiantato”: una serata commovente e coinvolgente
NEXT Steven Spielberg pubblicherà il suo prossimo film nel 2026