Tony Coco-Viloin, regista che si occupa di ecologia audiovisiva

Tony Coco-Viloin, regista che si occupa di ecologia audiovisiva
Tony Coco-Viloin, regista che si occupa di ecologia audiovisiva
-

Di

Matteo Pinet

pubblicato su

14 maggio 2024 alle 7:00

Vedi le mie notizie
Seguire Le Perche

Luminare dei Caraibi per il suo impegno culturale nel campo del cinema, della formazione e dell’ecologia, Tony Coco-Viloin non ha esitato quest’anno a partecipare al festival di Rémalard, lui che dirige la più grande Scuola di Formazione.

In qualità di presidente della scuola EPICES (Scuola preparatoria per iniziative cinematografiche) firmerà durante questa ottava edizione una partnership con Anne Revel-Bertrand, fondatrice e presidente del JTC, al fine di sviluppare uno scambio con giovani studenti, registi con giovani normanni e organizzare viaggi di studio.

Una scoperta del territorio

Molto felice di scoprire Perche, Tony Coco-Viloin conosce bene la Francia. Ha studiato matematica applicata alle scienze sociali presso l’Università Paul Valéry di Montpellier. È il momento dei primi incontri con teorici, ricercatori del cinema, alla scoperta delle opere di Wells, di Cassavetes, del pensiero della New Wave.

Dopo numerosi stage di produzione e festival, Tony Coco si lancia nella professione di regista e investe nello sviluppo dell’espressione creola al servizio del linguaggio cinematografico.

È vicepresidente della Rete Audiovisiva dei Caraibi e capo della Film Commission Regionale della Guadalupa e amministratore della struttura incaricata della transizione ecologica del settore del cinema audiovisivo in Francia (ECOPROD) e sabato alle 10 Tony Coco, circondato da molti registi e produttori, ospiteranno la tavola rotonda “Produrre eco-responsabile ed etico”

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV L’Abraham Reunion Quartet ha concluso in modo meraviglioso la stagione After The Crescent a Bourges
NEXT Scopri questo strumento tradizionale africano realizzato dai monaci benedettini