Due musei normanni uniscono le forze e offrono una tariffa speciale al loro pubblico

Due musei normanni uniscono le forze e offrono una tariffa speciale al loro pubblico
Due musei normanni uniscono le forze e offrono una tariffa speciale al loro pubblico
-

Di

Melissa Prou

pubblicato su 12 maggio 2024 alle 18:14

Vedi le mie notizie
Segui Le Démocrate Vernonnais

L’impressionismo nasce nel 1874, appena 150 anni fa. Un anniversario celebrato in pompa magna in Normandia con numerose mostre ed eventi proposti da musei e istituzioni culturali di tutta la regione.

A Giverny (Eure), Villaggio culla del movimento, la regola non fa eccezione. Oltre a proporre due nuove mostre e diverse attività, il Museo dell’Impressionismo ha deciso di farlo uniscono le forze con i francescani di Deauville e proporre un tasso preferenziale A pubblico dei due stabilimenti.

Per rendere la loro programmazione accessibile al maggior numero di persone possibile, i due musei della Normandia hanno siglato all’inizio dell’anno un partenariato volto ad offrire una tariffa preferenziale ai visitatori di ciascun istituto associato.

Museo dell’Impressionismo

Il sistema è già operativo e durerà fino al 3 novembre 2024: “I visitatori, sia che abbiano un biglietto a pagamento acquistato presso la biglietteria del museo partner, sia una tessera pass (Friendsiscaines, per Les Franciscaines e Pass MDIG 2024, per il Museo dell’Impressionismo di Giverny), beneficeranno di una tariffa ridotta. »

Rendere accessibili i musei

Un’iniziativa che dovrebbe permettere a tutti di farlo fai conoscere il tuo mondo al pubblico della struttura partner.

Situato al confine tra la Normandia e l’Île-de-France, il Museo dell’Impressionismo di Giverny si rivolge a tutto il pubblico normanno. Questa nuova collaborazione con Les Franciscaines consente un viaggio di andata e ritorno tra le rive dell’Epte e quelle della Manica, garanzia di ricchi scambi artistici, turistici e culturali nei prossimi anni tra i due musei.

Cyrille Sciama, direttore del Museo dell’Impressionismo.

Da parte sua, Caroline Clémensat, direttrice dei Franciscaines, ha voluto ricordarlo benzina di questo progetto, ovvero “facilitare la movimento pubblicoprogetti e opere tra i due musei”.

Proprio come il Museo dell’Impressionismo, l’istituzione di Deauville ha programmato un esposizione in occasione dei 150 anni dell’impressionismo, visibile fino al 26 maggio e intitolata Zao Wou-ki, i vicoli di un altro mondo.

Nel Museo si svolgeranno poi altre due mostre: Robert Capa, Icone (dal 25 maggio al 13 ottobre) e Mondi fluttuanti, dal Giapponismo all’arte contemporanea giapponese (dal 22 giugno al 22 settembre).

Video: attualmente su -

Dalla parte di Giverny, Impressionismo e mare lascerà il museo il 30 giugno, per poi far posto Hiramatsu Reiji. Sinfonia delle ninfeedal 12 luglio al 3 novembre.

Rafforzare il collegamento

Infine, questa partnership rafforza il legame tra le due istituzioni, già abituate allo scambio di idee, soprattutto nell’approccio scientifico. Un’opera acquisita dall’associazione Amis des Franciscaines è infatti attualmente esposta a Giverny nell’ambito della mostra Impressionismo e mare.

È Filomena (2021) di Pierre et Gilles, una creazione all’intersezione tra pittura e fotografia.

“Il prestito di quest’opera onirica di Pierre e Gilles colloca la mostra nella continuità della creazione contemporanea. Molto legato all’intreccio di legami tra l’arte dell’Ottocentoe e le opere del 21° secoloe secolo, il museo è lieto di presentare Philomène (Mica Argañaraz), uno dei gioielli della collezione dei francescani di Deauville”, si rallegra Cyrille Sciama.

Prezzo ridotto al Museo dell’Impressionismo di Giverny: 9€ (invece di 12€). Tariffa ridotta ai Franciscaines di Deauville: 13€ invece di 16€ per l’accesso a tutte le mostre; 8€ anziché 13€ per l’accesso al cortile espositivo.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV I sovrani olandesi al concerto commemorativo della liberazione sull’Amstel
NEXT Un collettivo femminista tagga un teatro per denunciare l’arrivo del comico Ary Abittan