Praga: colorato spettacolo musicale per il 65° anniversario delle relazioni diplomatiche marocchino-ceche

Praga: colorato spettacolo musicale per il 65° anniversario delle relazioni diplomatiche marocchino-ceche
Praga: colorato spettacolo musicale per il 65° anniversario delle relazioni diplomatiche marocchino-ceche
-

Venerdì 10 maggio 2024 alle 20:03

Praga – L’ambasciata del Regno del Marocco a Praga ha organizzato, recentemente nella capitale ceca, un colorato spettacolo musicale, in occasione della celebrazione del 65° anniversario dell’instaurazione delle relazioni diplomatiche tra il Marocco e la Repubblica ceca.

Questa mostra, realizzata in collaborazione con il Ministero della Gioventù, della Cultura e della Comunicazione e in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Praga, è stata realizzata dall’artista marocchino Nouamane Lahlou e la sua orchestra, diretta dal Maestro Mountassir Hmala, rappresenta la rappresentanza diplomatica in un comunicato stampa.

Questo evento ha messo in risalto la storia musicale e i generi musicali del Marocco, in particolare la musica andalusa, con una dimensione elegante e distinta, e il Malhoun, uno dei principali generi musicali del Regno.

L’artista Noumane Lahlou ha eseguito diversi brani musicali di sua composizione, che mostrano la portata del suo talento e della sua passione per la musica e che hanno suscitato l’ammirazione del pubblico presente in questa occasione, secondo la stessa fonte.

Le canzoni di Nouamane Lahlou sono riuscite in particolare a far luce sulla bellezza e la diversità delle città marocchine, riflettendo così la ricchezza artistica e patrimoniale del Regno, è stato osservato.

L’ambasciatore marocchino nella Repubblica Ceca, Hanane Saâdi, nel suo discorso di apertura della serata artistica, si è soffermato sul crescente sviluppo delle relazioni marocchino-ceche a tutti i livelli, come testimonia lo scambio di visite ufficiali tra gli alti funzionari della Repubblica due paesi, che ha comportato una sostanziale evoluzione della posizione della Repubblica Ceca rispetto alla causa nazionale, con il sostegno di Praga, recentemente riaffermato per il piano di autonomia presentato dal Regno per la risoluzione del conflitto artificiale attorno al Sahara marocchino.

Questa dinamica che stanno vivendo le relazioni bilaterali ha consentito anche notevoli progressi nella cooperazione economica, che negli ultimi anni ha fatto del Marocco il secondo partner commerciale della Repubblica Ceca in Africa, ha sottolineato la signora Saâdi, esprimendo il desiderio che si sviluppi la cooperazione culturale e artistica inoltre, a beneficio dell’influenza culturale del Regno e del rafforzamento dei legami di amicizia e cooperazione tra il popolo marocchino e quello ceco.

Questo spettacolo musicale, che si è svolto alla presenza di un pubblico di leader politici, parlamentari ed esponenti di spicco del mondo della cultura, dei media e della società civile, oltre a diversi ambasciatori accreditati a Praga, è stato ampiamente apprezzato dal pubblico, che ha espresso la loro ammirazione per l’esecuzione di Nouamane Lahlou e della sua orchestra, che hanno brillantemente interpretato diversi generi del patrimonio musicale marocchino.

Tieni presente che l’Accademia di Belle Arti di Praga è rinomata per essere una delle accademie artistiche più importanti in Europa, con insegnanti e artisti rinomati e che offre corsi diversi e completi che coprono le arti della musica, della danza, del teatro, del cinema e della televisione.

-

PREV Il principe Harry e sua moglie Meghan visitano la Nigeria | TV5MONDE
NEXT Bandas à Condom 2024: qual è il nuovo ensemble che farà la sua prima apparizione al festival?