Riscle. La cultura occuperà i quartieri estivi della città

Riscle. La cultura occuperà i quartieri estivi della città
Riscle. La cultura occuperà i quartieri estivi della città
-

l’essenziale
Il gipsy jazz sarà il protagonista del festival che si terrà a fine giugno nelle arene. Da parte sua, la scena Spirale si innoverà ulteriormente.

Con l’arrivo della bella stagione, i festival si moltiplicano e il grande Armagnac non fa eccezione alla regola. “I frequentatori del festival potranno ascoltare il jazz gitano a Riscle, così come possono ascoltare il jazz a Marciac o la musica gitana a Seissan”, spiega René Brobst, copresidente dell’associazione di Riscloise “Swing Manouche 32”. È infatti il ​​30 giugno nelle arene Riscle che l’associazione darà vita al suo primo festival gipsy jazz con una line-up di musicisti che mirano ad essere un vero riferimento per questi esordi. In programma infatti ci sono due grandi gruppi. Primo “Sheik of Swing quartet”, erede di Django Reinhardt alla scoperta di brani dall’Oriente, note gipsy e gipsy swing; “Aurore Voilque”, il secondo ensemble selezionato, comprende la violinista che accompagna regolarmente Thomas Dutronc sul palco e il pronipote chitarrista di Django. Questo stile musicale, che avrà come base il gipsy jazz, mira, secondo gli organizzatori, a coinvolgere artisti conosciuti e rinomati in modo da attrarre intenditori ma anche principianti. Una prima volta per l’associazione e i suoi 60 volontari, impegnati su tutti i fronti, che intendono inserirsi nel ciclo annuale dei festival Risclois.

-

PREV Il principe Harry eclissato da Meghan Markle in Nigeria? Il principe “all’ombra della moglie”, la sua reazione rivelata dagli esperti
NEXT Catherine Deneuve scintillante per aver salito i gradini di Marcello mio