“Il potere dei vivi”. Due donne bretoni presentano il loro film sull’arcipelago delle Marchesi

-

Lasciare il Finistère per vivere in Polinesia: questo è ciò che hanno fatto due giovani donne Yuna Le Corre e Aurélia Autret due anni fa. A Papeete fondano la loro società di produzione audiovisiva “Dietro l’orizzonte – video di esplorazione”! Oggi il duo presenta il suo primo cortometraggio “La forza della vita” nell’arcipelago delle Marchesi. Un arcipelago lontano da Tahiti… Dopo due proiezioni in aprile, Yuna e Aurélia promuovono il loro film in Bretagna, a Quimper (3 maggio) e Rennes (16 maggio) e presto a Parigi.

È nato un cortometraggio

“Qui parliamo di cultura, di esseri umani, di natura, e l’idea di quest’anno nel 2023 era di partire, spiega Yuna Le Corre. Viviamo a Tahiti nell’arcipelago della Società e abbiamo girato un film nell’arcipelago delle Marchesi (ndr: la Polinesia riunisce 5 arcipelaghi). È un arcipelago molto lontano da qui e lì la cultura è diversa. Siamo partiti da ottobre a dicembre per girare questo film, abbiamo finanziato tutto di tasca nostra, abbiamo preso il nostro zaino e la nostra attrezzatura e siamo partiti alla volta di quattro isole dell’arcipelago per incontrare gli appassionati, gli imprenditori, gli artigiani marchesiani… Tantissimi incontri memorabili.

Alla fine di questi tre mesi di riprese, ci siamo ritrovati sull’isola principale dell’arcipelago: Nuku Hiva. E su quest’isola c’è un importante festival culturale, Matavaa, che si tiene ogni due anni. Durante questa festa sono presenti delegazioni provenienti da tutte le Marchesi, ci sono grandi spettacoli di danza, canti, grandi pranzi comunitari. Realizzano i loro costumi da soli con prodotti naturali. È una grande celebrazione della cultura marchesiana, ed è su questo che abbiamo concentrato le nostre riprese.”

-

PREV come Celine Dion ha scoperto la sindrome della persona rigida
NEXT Il cast del Signore degli Anelli rende omaggio a Bernard Hill, morto domenica