24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

-

Anche con le ali temporaneamente amputate, il Moulin Rouge, il cabaret più famoso del mondo, non si arrende mai: 365 sere all’anno, i suoi due spettacoli, in un vortice di piume, strass e paillettes, riuniscono un totale di 1.700 spettatori, la metà dei quali sono stranieri.


AFP

Sul palco, 60 artisti, tra cui le emblematiche “Doriss Girls” che prendono il nome dalla leggendaria coreografa del Moulin, Doris Haung, presentano alle 21:00 e alle 23:30 la rivista “Féérie” in un omaggio al circo e alla Ville Lumière dal 1900 ai giorni nostri, prima dell’imperdibile French Cancan, specialità della casa immortalata da Toulouse-Lautrec.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Realizzati con tecniche di alta moda, quasi 1.000 abiti su misura che richiedono fino a 250 ore di assemblaggio, 800 paia di scarpe (da 37 a 47!) senza dimenticare tre chilometri di allevamento di boa di piume di struzzo ogni anno, sono necessari e richiedono molti artigiani d’eccezione, star poco conosciute dal dietro le quinte al palco.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Prima e dopo lo spettacolo – e talvolta anche durante – le piccole mani si muovono e le macchine da cucire crepitano per curare il guardaroba e gli accessori degli artisti al Moulin: “Suoniamo tutte le sere. I costumi si consumano… Ma lo spettacolo deve essere sempre lo stesso, della massima qualità”, ha detto all’AFP Jean-Victor Clerico, 38 anni, direttore generale del cabaret che festeggia il suo 135° anniversario.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

“Trasmissione della conoscenza”

Appartenente alla stessa famiglia da quattro generazioni, il Moulin Rouge ha appena creato tra le sue mura una “città dell’artigianato” che riunisce in particolare gli ultimi laboratori francesi di piume e ricami.

“Queste imprese del patrimonio vivente rischiavano di scomparire, anche se sono essenziali per lo spettacolo. Era compito del Mulino perpetuare la propria esistenza, consentendo al tempo stesso la trasmissione del sapere alle generazioni più giovani”, aggiunge il signor Clerico.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Costumista dell’intrattenimento parigino dagli anni ’60, Mine Vergès, 88 anni, è stata una delle prime ad unirsi a questa città. Il suo laboratorio fornisce e mantiene i costumi della troupe, pur mantenendo la propria clientela. Recentemente gli dobbiamo l’abito di Nana Mouskouri per la cerimonia del passaggio della fiamma olimpica ad Atene.

“I costumi più complicati sono quelli del music-hall. Tutto deve essere molto più robusto dei normali indumenti. Quando ci sono le piume deve essere soprattutto piacevole per i ballerini. Le Moulin è stato il primo cabaret con cui ho lavorato e sarà l’ultimo”, confida Mine Verges, felice che il suo know-how le sopravviva.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Fornitore di maison di haute couture come Hermès e Louis Vuitton, Maison Février, ultimo laboratorio di piume nel cuore di Parigi, all’insegna del cabaret dal 2009, crea pezzi unici per il Moulin Rouge.

Alla guida di questo eccezionale laboratorio fondato nel 1929, Maxime Leroy, 35 anni, ha riunito un team giovane per perpetuare l’arte della lavorazione delle piume. Solo per il cabaret di Montmartre, ogni anno vengono assemblate a mano quasi tre tonnellate di piume di struzzo, fagiano e gallo.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

“Crea bellezza”

Direttore dell’Atelier Valentin, specialista in ricamo, Caroline Valentin utilizza la tecnica ancestrale dell’uncinetto Lunéville e del punto catenella.

“Il meraviglioso mi ha sempre affascinato. Il n’y a pas de limite dans ce que l’on peut broder: des paillettes, des perles, des strass, des pièces métalliques détournées… Le seul impératif pour un costume de scène est d’être solide », dit- Lei.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Tra gli altri clienti dell’atelier: l’Opera di Parigi, il circo Bouglione, la Disney, Givenchy, l’Académie Française…

Apparentemente secondaria, la scarpa è tuttavia essenziale nel music-hall, a maggior ragione per l’acrobatico French Cancan, con balze e sottovesti svelate come si deve, al ritmo delle grida delle “Doriss Girls”, gambe all’aria fino al spaccature finali.

Al Moulin Rouge, a dirigerlo è il calzolaio Clairvoy, casa fondata nel 1945 e inserita nella “città dei mestieri” del celebre cabaret dal 2007.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Nicolas Maistriaux, 45 anni, e la sua squadra realizzano le scarpe della troupe, impiegando fino a 60 ore per assemblare ogni paio, senza contare la manutenzione e il rinnovo quando i tacchi dei ballerini finalmente li consumano. Anche Kylie Minogue si è rivolta a Maison Clairvoy per i suoi stivali da palcoscenico.


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP


24 ore al Moulin Rouge: artigianato, star dal dietro le quinte al palco

AFP

Per l’australiana Jasmine Bard, una delle ballerine di Le Moulin, specialista del cancan francese, “i costumi sono pensati per consentirci di evolvere sempre al massimo delle nostre potenzialità. Il costume diventa parte di noi”.

“Il nostro lavoro è gratificante oltre ogni altra cosa”, ritiene Caroline Valentin. “Abbiamo l’immensa possibilità di creare bellezza… Questo è l’artigianato artistico! “.

-

PREV Quattro artisti celebrano la vita all’Espace Saint-Michel
NEXT Cyril Hanouna rivela in diretta su TPMP: Jean Messiha diventa padre a 53 anni con Anaïs Herscovici