Gavi spera di garantire a Parigi 11,9 miliardi di dollari ai paesi poveri

Gavi spera di garantire a Parigi 11,9 miliardi di dollari ai paesi poveri
Gavi spera di garantire a Parigi 11,9 miliardi di dollari ai paesi poveri
-

LONDRA (Reuters) – Si prevede che l’alleanza per il vaccino Gavi chiederà giovedì circa 11,9 miliardi di dollari (11,1 miliardi di euro) a governi e fondazioni per finanziare gli sforzi di vaccinazione nei paesi poveri più vulnerabili del mondo nell’arco di cinque anni, secondo i documenti visionati da Reuters.

L’importo sarà finalizzato durante il Forum globale per la sovranità e l’innovazione dei vaccini che si terrà a Parigi e al quale parteciperà in particolare il presidente francese Emmanuel Macron. I donatori si impegneranno nella campagna di mobilitazione delle risorse Gavi nel periodo 2026-2030.

Giovedì verrà lanciato anche un programma separato da 1 miliardo di dollari finanziato per incrementare la produzione di vaccini in Africa, l’African Vaccine Manufacturing Accelerator.

Gavi aiuta i paesi più poveri ad acquistare vaccini. Circa un miliardo di bambini sono stati vaccinati grazie al lavoro dell’alleanza dal 2020.

L’organizzazione vuole espandere il programma di vaccinazione contro la malaria, iniziato quest’anno in Camerun, e recuperare il ritardo con i programmi per malattie come il morbillo, che sono stati ritardati dalla pandemia di COVID-19.

Gavi prevede inoltre di espandere le proprie attività nei prossimi anni, ad esempio accumulando scorte di vaccini contro il vaiolo o aggiungendo un vaccino contro la dengue al proprio programma.

L’alleanza vuole raggiungere “il maggior numero di bambini, proteggendoli dal maggior numero di malattie (…) nel più breve tempo possibile”, ha dichiarato mercoledì il suo direttore generale, Sania Nishtar, in un’intervista concessa alla Reuters.

(Scritto da Jennifer Rigby, Blandine Hénault per la versione francese)

-

NEXT Il Vietnam cerca di aumentare la propria quota di mercato del caffè in Canada