Propaganda anti-vax cinese avviata dall’esercito americano durante la pandemia di Covid-19: “La Cina è il virus”

Propaganda anti-vax cinese avviata dall’esercito americano durante la pandemia di Covid-19: “La Cina è il virus”
Propaganda anti-vax cinese avviata dall’esercito americano durante la pandemia di Covid-19: “La Cina è il virus”
-

L’agenzia Reuters ha pubblicato un’inchiesta in cui evidenzia la responsabilità dell’esercito americano nell’ambito di una campagna anti-vax in Cina durante la pandemia di Covid-19. Mentre sempre più persone in tutto il mondo contraevano il virus, le aziende farmaceutiche di tutto il mondo lavoravano duramente per fornire rapidamente un vaccino.

Secondo la Reuters, l’esercito americano ha organizzato una campagna per denigrare il futuro vaccino cinese quando era ancora in fase di sperimentazione clinica. Questa propaganda anti-vax si sarebbe concentrata sulle Filippine e sul vaccino più avanzato, Coronavac, del laboratorio Sinovac. Su X (allora chiamato Twitter) furono identificati centinaia di account coinvolti in questa propaganda. Hanno pubblicato messaggi di avvertimento contro Coronavac. “Maschere respiratorie, vaccino: FALSO. Ma il virus è molto reale”, ecco uno dei messaggi postati accompagnato dall’hashtag #ChinaAngVirus (“La Cina è il virus”). “Il COVID viene dalla Cina e anche il VACCINO arriva dalla Cina, non fidatevi della Cina!”, potremmo anche leggere. Messaggi che miravano ad alimentare scetticismo e sfiducia nei confronti delle autorità cinesi, e che secondo una ricerca Reuters sarebbero collegati al Dipartimento della Difesa statunitense.

“Rispetto ad esso, il covid-19 è un piccolo attore”: perché la diffusione di questo virus mette in allerta esperti e autorità sanitarie

Avviata nella primavera del 2020, questa operazione è iniziata sotto il mandato di Donald Trump. Una volta al potere, l’amministrazione Biden non ha posto fine a questa azione fino alla primavera del 2021, diversi mesi dopo l’insediamento di Joe Biden. Successivamente la Casa Bianca ha emesso un ordine esecutivo per vietare l’iniziativa anti-vax. Il precedente e l’attuale presidente degli Stati Uniti non hanno commentato questo argomento. Un portavoce del Pentagono ha spiegato che l’esercito americano “utilizza varie piattaforme, compresi i social media, per contrastare questi attacchi di influenza maligna contro gli Stati Uniti, i suoi alleati e partner”, specificando che la Cina aveva posto in essere un “campagna di disinformazione per accusare falsamente gli Stati Uniti di essere responsabili della diffusione del COVID-19”.

Astrazeneca ritira il vaccino anti-Covid di fronte al “calo della domanda”

-

NEXT Il Vietnam cerca di aumentare la propria quota di mercato del caffè in Canada