Due negozi nel centro di Nantes chiudono e svuotano le scorte

Due negozi nel centro di Nantes chiudono e svuotano le scorte
Due negozi nel centro di Nantes chiudono e svuotano le scorte
-

Mademoiselle Francia, rue Contrescarpe

Dopo più di 4,5 anni di attività, Mademoiselle France chiuderà i battenti. Grazie dal profondo del mio cuore per le vostre visite, i vostri consigli, le vostre belle parole. Questo messaggio condiviso nel febbraio 2024 dalla manager Élisabeth ha suscitato emozione nella sua comunità. Purtroppo è giunto il momento per questa boutique di rue Contrescarpe di abbassare il sipario. In un video tanto solare quanto di protesta, la commerciante, accompagnata dalla sua vicina della boutique Mademoiselle di Nantes, annuncia il suo sdoganamento. L’operazione è prevista da martedì 21 maggio a mercoledì 29 maggio 2024, dalle 10:30 alle 19:00, per compiacerti e darci un po’ di speranza, cantano, su un adattamento di Grand Corps Malay. Un tocco di follia che ha divertito gli internauti: Bravissime, brave ragazze!, Sei incredibile.

Le due boutique Mademoiselle hanno rilanciato anche l’hashtag #sauvonsnoscommerces. È fiorito sulle reti durante la pandemia di Covid-19.

Tata Botanica, rue Jean-Jaurès

Anche TataBotanica cala il sipario. Guillaume Mimault ha aperto a metà dicembre il suo negozio di piante in rue Jean-Jaurès. Offre da 1.000 a 1.500 referenze a seconda della stagione. Questo negozio offriva una sorta di mix tra un garden center economico (da 2 a 50 €) e un gabinetto di curiosità.

La fine di questa bellissima avventura… È con tristezza che annuncio che il Garden Center chiuderà definitivamente i battenti mercoledì 22 maggio alle ore 19:00., ha annunciato sui suoi social network. Guillaume Mimault organizza un’operazione di svendita fino alla chiusura con -50% sull’intero punto venditaAllo scopo avere la minor perdita possibile.

E anche…

È chiuso il negozio Vague, il café-boutique dedicato al mondo degli sport da tavola e dello yoga, situato sulle rive della Loira, quai François-Mitterrand.

Un’isola vecchia e non mantenuta, ed è l’inquilino che è brindisi. Per contrastare un’invasione di funghi, il municipio ha dovuto chiudere d’urgenza e senza preavviso uno dei suoi edifici, nel centro di Nantes. Giuseppe e la moglie, che gestiva la pizzeria Dell’Etna, credono di aver perso tutto.

-

NEXT “Le imprese del paesaggio sono soggette a rinvii e sospensioni dei lavori”, (Unep)