Covid-19: una nuova variante, KP.2, sta diventando maggioritaria negli Stati Uniti, cosa dobbiamo temere?

Covid-19: una nuova variante, KP.2, sta diventando maggioritaria negli Stati Uniti, cosa dobbiamo temere?
Covid-19: una nuova variante, KP.2, sta diventando maggioritaria negli Stati Uniti, cosa dobbiamo temere?
-

Una nuova mutazione è stata rilevata negli Stati Uniti. Mentre a metà marzo rappresentava solo l’1% dei casi, questa nuova variante chiamata KP.2, soprannominata “FLiRT” dagli scienziati a causa delle lettere che compaiono nel nome di queste mutazioni, è conteggiata in poco più di un quarto dei campioni testato.

Secondo il New York Times, la variante KP.2 è molto simile alla sua precedente, JN.1, quella attualmente circolante in Francia e in altri paesi. Ci sono lievi differenze tra i due ceppi. Secondo un medico citato dal New York Times, “leggere differenze nella proteina spike KP.2” potrebbero renderla più resistente ai vaccini in commercio.

KP.2 potrebbe diventare “il nuovo standard”

Ma è ancora troppo presto per dire se questo nuovo ceppo porterà ad un’ondata di contaminazioni. Secondo il dottor Sala, il KP.2 potrebbe diventare “il nuovo standard”, in particolare per la composizione dei nuovi vaccini contro il Covid. Le ultime campagne vaccinali lanciate non impediscono la reinfezione ma ne riducono la gravità.

-

PREV Covid-19: una nuova variante, KP.2, individuata e monitorata dagli scienziati
NEXT A Singapore rinnovamento di facciata con il nuovo primo ministro Lawrence Wong