Sanofi e Novavax stanno lavorando a un vaccino combinato contro l’influenza e il Covid-19

Sanofi e Novavax stanno lavorando a un vaccino combinato contro l’influenza e il Covid-19
Sanofi e Novavax stanno lavorando a un vaccino combinato contro l’influenza e il Covid-19
-

Uuna nuova alleanza nella lotta al Covid-19 e all’influenza. Questo venerdì il gruppo farmaceutico francese Sanofi ha annunciato la firma di un accordo con l’americana Novavax. Nell’ambito di questo accordo di licenza coesclusiva, le due società hanno concordato di co-commercializzare dal 2025 un vaccino a RNA non messaggero a base di proteine ​​adiuvate contro il Covid-19.

Le due parti hanno inoltre concordato lo sviluppo di vaccini combinati influenza-Covid-19, “basati su vaccini che hanno dimostrato la loro efficacia e tollerabilità, per una potenziale migliore protezione dei pazienti e un maggiore comfort”, ha affermato Sanofi in un comunicato stampa. Una prima, dato che finora i progetti di vaccini combinati prevedevano prodotti basati sull’Rna messaggero, come quello di Moderna, che sta sviluppando un super vaccino “influenza-Covid-bronchiolite”, o quello di Pfizer-BioNTech.

LEGGI ANCHE Pfizer-BioNTech testa un vaccino combinato contro Covid e influenza “I livelli di ricoveri per influenza e Covid-19 sono ormai strettamente collegati. Ora abbiamo l’opportunità di sviluppare vaccini combinati non mRNA contro queste due infezioni, per un maggiore comfort per i pazienti e una migliore protezione contro questi due gravi virus respiratori. Siamo entusiasti di combinare il vaccino adiuvato contro il Covid-19 di Novavax […] al nostro ricco portafoglio di vaccini antinfluenzali differenziati, che hanno dimostrato il loro potere protettivo superiore contro l’influenza e le sue gravi complicanze”, ha annunciato Jean-François Toussaint, responsabile globale della ricerca e dello sviluppo sperimentale dei vaccini di Sanofi.

Sanofi ha il controllo della commercializzazione del vaccino combinato influenza-Covid-19

L’importo totale di questo accordo potrebbe raggiungere fino a 1,2 miliardi di dollari. L’accordo, che annuncia l’ingresso di Sanofi nel capitale di Novavax – 4,9% contro 70 milioni di dollari –, prevede inoltre che l’azienda francese sarà l’unica responsabile dello sviluppo e della commercializzazione di un eventuale nuovo vaccino combinato influenza-Covid-19. sviluppato con un vaccino antinfluenzale di Sanofi. Inoltre, a partire dal 2025, Sanofi registrerà le vendite del vaccino Covid-19 di Novavax e coprirà alcune spese di ricerca e sviluppo, normative e marketing.

LEGGI ANCHE Riusciremo un giorno a curare tutti i tumori? In cambio, secondo i termini dell’accordo Sanofi-Novavax, Novavax riceverà un pagamento anticipato di 500 milioni di dollari e fino a 700 milioni di dollari in base al raggiungimento di vari traguardi di sviluppo, regolamentazione e commercializzazione, per un totale di 1,2 miliardi di dollari. Novavax riceverà anche “royalty a due cifre” sulle vendite di vaccini Covid-19 e di vaccini combinati influenza-Covid-19 prodotti da Sanofi.

“Questa collaborazione è importante per Novavax e per la salute pubblica globale. […] [Avec Sanofi, NDLR]”possiamo espandere l’accesso al nostro vaccino e adiuvante contro il Covid-19 in modo che più persone possano beneficiare della protezione fornita da questi vaccini”, ha aggiunto nel comunicato stampa John Jacobs, CEO di Novavax.
L’accordo consente comunque, al di fuori di questa collaborazione, alle due società di sviluppare e commercializzare, a proprie spese, i propri vaccini contro l’influenza e il Covid-19. In realtà, questo accordo non si applica alla parte dell’Asia, dove Novavax ha i propri accordi di partnership.

-

PREV Sanofi e Novavax uniscono le forze per commercializzare un nuovo vaccino combinato contro influenza e Covid
NEXT Vaccino contro il Covid-19: dopo AstraZeneca, perché Sanofi rinuncia al suo turno