COVID-19: Gravi effetti collaterali dei vaccini, una realtà ignorata?

COVID-19: Gravi effetti collaterali dei vaccini, una realtà ignorata?
COVID-19: Gravi effetti collaterali dei vaccini, una realtà ignorata?
-

Nonostante gli importanti progressi che i vaccini contro il Covid-19 rappresentano per la salute pubblica, riducendo significativamente i ricoveri e i decessi in tutto il mondo, non sono privi di effetti collaterali, a volte gravi.

Apurva Mandavilli, giornalista del New York Times, evidenzia le testimonianze di persone che hanno subito gravi conseguenze in seguito alla vaccinazione.

Caso di Michelle Zimmerman

Michelle Zimmerman, 37 anni, dottoressa in neuroscienze, descrive un cambiamento radicale nella sua vita dopo la vaccinazione. Poco dopo aver ricevuto il vaccino Johnson & Johnson, ha avvertito un dolore intenso che si irradiava dal braccio sinistro all’orecchio, seguito da sintomi di estrema sensibilità alla luce e problemi di memoria.

Tre anni dopo, le è stato diagnosticato un danno cerebrale, vive con i suoi genitori, incapace di lavorare o addirittura di stare in piedi per lunghi periodi di tempo.

La realtà dei numeri

Ad oggi sono state vaccinate più di 270 milioni di persone negli Stati Uniti, ovvero circa 677 milioni di dosi somministrate.

Sebbene gli effetti collaterali gravi siano rari, sono state presentate al governo federale più di 13.000 richieste di risarcimento, con pochissimi casi riconosciuti e risarciti.

Le reazioni di esperti e funzionari sanitari

Voci come quella di Akiko Iwasaki, immunologa e specialista in vaccini presso l’Università di Yale, esprimono preoccupazione per la mancanza di riconoscimento e sostegno per le vittime di gravi reazioni avverse.

Le autorità sanitarie, tuttavia, insistono sulla natura eccezionale di queste reazioni e sull’efficacia dei sistemi di sorveglianza in atto.

Un bisogno di riconoscimento

Janet Woodcock, ex capo della FDA, riconosce l’esistenza di reazioni anomale e gravi in ​​alcune persone vaccinate.

Chiede il riconoscimento della loro sofferenza e la presa sul serio dei loro problemi.

-

PREV ripresa del mercato automobilistico in aprile, l’elettrico perde ancora terreno
NEXT quali progressi sono stati fatti?