Tolosa. Chiuso da diversi anni, questo ristorante bistronomico riapre con un nuovo chef

-

Di Lucia Fraisse
pubblicato su

2 maggio 24 alle 6:04

Vedi le mie notizie
Segui le notizie di Tolosa

È un ristorante situato a a due passi dalla Basilica di Saint-Sernina Tolosa, con una stanza decorata in “street-art”. I Sessantadue riapre i battenti dopo diversi anni di chiusura questo giovedì 2 maggio 2024.

Nuovo capo

Lo stabilimento ha chiuso a marzo 2020, con l’emergenza sanitaria covid-19. Il ristorante situato ai piedi delAlbergo 4 stelle Villa du Taur da allora non aveva più riaperto.

Per questo nuovo capitolo che si annuncia a partire da questo giovedì 2 maggio, un nuovo chef entra in cucina. È Stéphane Mazieres : dopo aver frequentato rinomati ristoranti gourmet a Saint-Tropez o Val Thorens, si avvicina alla sua famiglia stabilendosi a Tolosa.

Lucie Roux (direttrice dell’hotel-ristorante) e Stéphane Mazières. (©Sessantadue)

“Amante della natura, Stéphane Mazières aspira ad esprimere una cucina bistronomica, sincera e autentica, mettendo in risalto i prodotti locali provenienti da cortocircuiti”, indica la struttura in un comunicato stampa.

Aperto a pranzo e a cena

Sessantadue riapriranno questo giovedì 2 maggio. (©-/ML)

Una cucina da gustare a pranzo o a cena. A pranzo il menù di antipasto, piatto principale e dessert costa 21 euro. La sera il tradizionale menù di tre portate con prodotti locali a 38 euro. Il menù gourmet, in quattro portate, viene servito a 53 euro.


Informazioni pratiche:

Aperto dal martedì al sabato dalle 12:00 alle 14:00; poi dalle 19:30 alle 21:30 62 rue du Taur, a Tolosa.
Prenotazioni allo 05 34 25 28 82. Maggiori informazioni su Sessantadue.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon Actu.

-

PREV Vaccino anti-Covid-19 – Vittima di infortuni ripetuti, un giocatore dello Stade Lavallois in “vagabondaggio medico” porta Pfizer in tribunale
NEXT Evidenti differenze tra donne e uomini nel carico delle principali malattie