Questa leggenda del canto era una grande speranza del Real Madrid

-


Cantante riconosciuto a livello internazionale, questo artista con più di cinquant’anni di carriera e milioni di album venduti avrebbe potuto giocare nel Real Madrid.

Molte persone sognerebbero di giocare per il Real Madrid. Nel corso di oltre 120 anni della sua storia, il club spagnolo ha infatti attirato le più grandi stelle, da Di Stefano a Cristiano Ronaldo o forse presto Kilian Mbappé.

Tra i club più popolari al mondo, il Real Madrid è anche il club preferito da molte star: giocatori dell’NBA come Lika Doncic o Joël Embiid, ma anche politici come l’ex primo ministro spagnolo Mariano Rajoy o l’ex re Juan Carlos. Anche molti artisti hanno dimostrato il loro attaccamento al club della capitale spagnola, come Viggo Mortensen, Tom Cruse e Ricky Martin.

Tra i tifosi del Real Madrid, però, c’è un cantante che ha una marcia in più. Il celebre cantante spagnolo Julio Iglesias, infatti, non solo è un titolare dello stadio Santiago Bernabeu, ma ha giocato anche nel Real, e avrebbe potuto addirittura diventare professionista con le Merengues. Julio Iglesias è nato a Madrid nel 1943 e ha giocato nel Real Madrid dai 13 ai 19 anni, come portiere. Dopo aver imparato la lezione nelle giovanili, all’inizio degli anni ’60 entrò anche nella squadra riserve.

“Non ero un super crack come Iker Casillas, ma il club era entusiasta perché ero fisico e disciplinato. Sapevo che non sarei diventato un giocatore molto grande come Di Stefano, Gento o Puskás che hanno giocato per il Real Madrid negli ultimi anni. anni nel 1961, 1962, 1963. All’epoca era la squadra più forte del mondo”, disse qualche anno fa al microfono di La CNN.

È un incidente stradale che metterà fine alla carriera calcistica professionistica di Julio Iglesias. All’età di 19 anni dovette sdraiarsi per diversi mesi a causa di uno shock che gli danneggiò la spina dorsale. La fine dei suoi sogni con Réal segnò anche l’inizio della sua carriera musicale, perché imparò a suonare la chitarra e pubblicò il suo primo album pochi anni dopo la fine della riabilitazione, nel 1968.

Con più di cinquant’anni di carriera, Julio Iglesias è oggi uno dei cantanti spagnoli più conosciuti, sia nel suo paese che a livello internazionale, perché canta in diverse lingue. Nel 1983 mette finalmente piede sul campo dello stadio Santiago Bernabeu, durante un concerto tenuto nello stadio della sua squadra del cuore. Da allora è stato regolarmente presente alle partite casalinghe del Real.

-

PREV “Non ero per niente pronta…”: Audrey Crespo-Mara si apre sulla difficile partenza del figlio calciatore, a soli 13 anni
NEXT Krishen Manaroo: il soffio di vita di un giovane giocatore del “Bansuri”.