Uno spettacolo finale toccante per Paul Arcand

-

Questo venerdì, 14 giugno, è stato con emozione e in buona compagnia che Paul Arcand ha concluso la sua carriera di conduttore radiofonico, dopo 34 anni alla guida di uno spettacolo mattutino.

• Leggi anche: Lungi dal ritirarsi, Paul Arcand vuole ancora rallentare

• Leggi anche: Qui è dove presto potrete leggere e ascoltare Paul Arcand

Per questa ultima edizione di Dal momento che devi alzarti, il conduttore dello show più ascoltato in Canada non si è messo il cappello da presentatore. Alain Crête ha invece aperto la strada, introducendo i numerosi relatori invitati a rendere omaggio al “re dell’etere”.

Ben Pelosse/JdeM

• Leggi anche: Paul Arcand parla della perdita del lavoro di MC Gilles sul set di Tout le monde en talks

Registrato davanti a un pubblico di un centinaio di persone, che gli ha tributato una calorosa ovazione alle 10 del mattino, lo spettacolo ha permesso a Paul Arcand di chiudere il cerchio circondato dalle persone più significative della sua carriera.

“Nelle ultime due settimane è stato troppo. Sei riuscito a perforare il mio guscio e a scuotermi parecchio”, ha ammesso l’uomo di 64 anni nel suo discorso di accettazione.

Un dovere civico


Ben Pelosse/JdeM

Pochi minuti dopo aver salutato il microfono del mattino, Paul Arcand era rilassato, ma ancora travolto dall’ondata d’amore che ha ricevuto.

“Posso capire che sto rompendo un’abitudine che le persone avevano da molto tempo, ma non avrei mai pensato che avrei avuto una reazione simile”, ha ammesso in un’intervista a Il giornale. Lo dico per scherzo, ma non sono morto!”

“Quello che mi mancherà sarà il contatto diretto con le persone, ma soprattutto lo spirito di squadra. Non fai radio per così tanto tempo se non c’è chimica. Questa parte sarà più difficile da svezzare”.

Assicurando che non andrà in pensione e che amplierà i suoi progetti nei prossimi anni, Paul Arcand desidera lasciare in eredità l’amore per l’attualità e la cultura del Quebec.

“I contenuti francofoni avranno sempre una clientela”, ha affermato. Il dovere degli abitanti del Quebec è interessarsi a temi importanti. Più sei informato, più sei un cittadino attivo, un cittadino che gioca un ruolo. Penso che non dovremmo mai arrenderci”.

23ce341c64.jpg

Pioggia di tributi

“Non lo faremmo per chiunque alle quattro del mattino”, ha detto Pierre-Yves McSween, editorialista economico di 98.5 FM dal 2015, durante questa ultima trasmissione.

Numerosi ospiti illustri hanno lasciato un messaggio per testimoniare l’impatto di Paul Arcand sulle loro vite e sul panorama dei media, tra cui Céline Dion, Jacques Villeneuve e Mikaël Kingsbury.

Il grande Yvon Deschamps, ridendo, augurava al celebre conduttore di ritrovare la serenità. “La vita sarà piuttosto noiosa”, ha scherzato. Questo non ha alcun senso. Ci sono dei lati positivi: potrai stare a letto fino alle 5:30!”

Anche un messaggio lasciato dal suo più grande rivale nella fascia oraria mattutina, Patrick Masbourian, ha seminato ilarità nello studio di rue De La Gauchetière Ouest.

“Congratulazioni per questa carriera spettacolare”, ha elogiato. Grazie per essere partito, sono così felice. Sai da quanto tempo i conduttori di Radio-Canada aspettavano questo giorno?

Da parte sua, la giornalista Monic Néron ha lanciato un vibrante appello sul posto che Paul Arcand ha riservato alle donne Dal momento che devi alzarti. “Sei un monumento del nostro patrimonio mediatico”, ha sottolineato.

Originario di Saint-Hyacinthe, ex CKAC, si è unito ai 98.5 FM nel 2004.

Paolo Arcand e Dal momento che devi alzarti sarà sostituito da Stanco la mattina, programma pilotato dall’editorialista Patrick Lagacé, a partire da questo autunno.


Ben Pelosse/JdeM

GUARDA ANCHE: 12 attori del Quebec che hanno recitato in film americani

Intervista a Garou, il nuovo direttore di Star Académie

Stéphane Rousseau ha ora una relazione con questa famosa attrice

-

NEXT Krishen Manaroo: il soffio di vita di un giovane giocatore del “Bansuri”.