Laurent Luyat, un collega parla della sua vita privata!

Laurent Luyat, un collega parla della sua vita privata!
Laurent Luyat, un collega parla della sua vita privata!
-

Collega di France Télévisions ma anche vicino di casa di Issy-les-Moulineaux, Cyril Féraud si è scatenato con Laurent Luyat, il suo “migliore amico e fratello maggiore”.

Laurent Luyat ha iniziato domenica la sua maratona estiva. Roland-Garros, Tour de France, Olimpiadi: il giornalista di France Télévisions sarà in anteprima per tutta l’estate o quasi. “Calcolo. Fino all’8 settembre ho più di 60 giorni di diretta”, ha recentemente confidato a Culture Medias su Europe 1.

Con il Roland-Garros, Laurent Luyat ha diritto ad un’introduzione tranquilla nonostante le sette-otto ore di diretta giornaliere. Almeno non ha molto tempo per tornare a casa dopo la giornata di lavoro il nativo di Grenoble, lui che vive a Issy-les-Moulineaux, a una quindicina di minuti dallo stadio Porte d’Auteuil. Un edificio in cui vive anche Cyril Féraud, collega, vicino ma anche amico.

Ospite di Quelle époque, sabato, Laurent Luyat ha visto anche il conduttore di Slam ricoprirlo di dolci parole in un video. “Mio Lolo, questo piccolo messaggio per dirti che ormai da sedici anni sei il migliore amico, un confidente e un fratello maggiore assolutamente meraviglioso, Egli ha detto. E in sedici anni abbiamo sperimentato alcune cose, tante risate, alcune ottime notizie, alcuni momenti più difficili. Ci sei sempre stato e so che ci sarai sempre. Sinceramente, auguro a tutti di avere un Laurent Luyat nella loro vita”.

Quello che la gente non sa di Laurent Luyat

Cyril Féraud si è tuttavia lasciato sfuggire anche alcune gustose confidenze sul suo amico. “Butterò via cose che la gente non sa!” Non sanno, ad esempio, che sei un fantastico soprintendente edilizio. E che anche quando ti lamenti, raccogli sempre i miei pacchi dal fondo dell’edificio, e anche meglio di chiunque altro. Nemmeno loro sanno la felicità che si può provare quando Michel Sardou ti manda un messaggio e ti chiama “Il mio coniglio”, e tu mi chiami subito dopo per dirmi: “Renditi conto! Mi ha chiamato il mio coniglio! È meraviglioso !’ » », ha confidato. Niente che possa offendere gli abitanti dell’Isère.

“È davvero commovente. È la famiglia, Cyril. È vero che ci conosciamo da sedici anni, abbiamo condiviso tanti momenti insieme, lui ha sussurrato. Siamo nello stesso palazzo, non sullo stesso piano, ma è vero che quando mi sono trasferita lì, lui è venuto a casa. Lo ha trovato fantastico perché si affaccia sulla Senna. E un anno e mezzo dopo, quando si è liberato un appartamento, gli ho detto: “Vai avanti, fallo”. Ed è lì da dieci anni. »

-

PREV È morta all’età di 96 anni l’attrice Jeannette Charles, nota per aver interpretato Elisabetta II
NEXT Sandrine Kiberlain traumatizzata da un attacco subito a 17 anni