24 anni più giovane, l’ultimo compagno di Christophe senza tabù sulla sua sessualità: “Era…

24 anni più giovane, l’ultimo compagno di Christophe senza tabù sulla sua sessualità: “Era…
24 anni più giovane, l’ultimo compagno di Christophe senza tabù sulla sua sessualità: “Era…
-

Di Elsa Girard-Basset | Giornalista web

Artista a parte nella canzone francese, oscuro, discreto e spesso fuori dal tempo, Christophe è stato anche un assoluto seduttore nella sfera privata. Le sue numerose conquiste parlavano già per lui, ma il suo ultimo compagno lo ha confermato fornendo dettagli della loro relazione come nessun altro.

Nel panorama musicale francese si è sempre distinto, o quasi. Soprattutto, poeta, sicuro di sé, uomo melodioso e anticonformista, Christophe ha accumulato molti aggettivi nel corso della sua vita. Collezionò anche successi, alcuni dei quali, come “Aline”, rimangono veri e propri monumenti molti decenni dopo.

Nella sfera privata, nonostante le numerose indiscrezioni sul cantante, poche cose sono veramente conosciute e autenticate. È per questo che ha un grande valore il discorso di Bénédicte La Capria, colei che ha condiviso gli ultimi due anni di vita di Christophe, finché il Covid se lo è portato via.

I segreti dell’amore supremo di Christophe

Nelle colonne di “Paris Match”, per la prima volta ha detto chiaramente di lui:

Era un vero maniaco sessuale, è vero. Non era a suo agio con il movimento #MeToo, anche questo è vero. Ma nessuna donna lo biasimerà mai per nulla. Era un seduttore vecchio stile, un parlatore gentile, un piacere, certamente non qualcuno che avrebbe abusato delle donne.

Leggi anche

Doc Gynéco approfitta dell’atteggiamento di Johnny Hallyday: “Mi ha detto…”

Tuttavia, ed è proprio questo l’elemento sorprendente della loro storia: colei che è madre di un’adolescente non ha mai consumato l’atto carnale con Christophe. Si trattava infatti di quella che lei stessa definiva “una passione casta”, un rapporto platonico, da lei stessa desiderato e che la cantante rispettava:

Christophe era più grande di me, anche un po’ vecchio, e non volevo fare l’amore con lui. È diventato un patto tra noi: sarei stata lì per lui, purché non avessimo dormito insieme.

Ovviamente, questa è stata una pillola difficile da digerire per questo immenso seduttore, che secondo quanto riferito ha avuto fino a 9 donne contemporaneamente ad un certo punto! Non si contano più le conquiste dell’artista, che in particolare ha avuto un figlio (che non ha riconosciuto) con Michèle Torr.

In ogni caso, la storia con Bénédicte La Capria durò fino alla morte di Christophe, nel rispetto del patto stretto tra loro. Abbastanza per soddisfare la principale interessata, che conserva una tenerezza infinita per l’uomo che considerava, giustamente, un “vero poeta”.

Personaggio sfuggente fino alla fine, nottambulo collaudato e seduttore prima dell’eterno, Christophe ha trovato in Bénédicte La Capria un rapporto platonico che, fino alla fine, gli è stato caro. Oggi il ricordo dell’artista perdura in tutta la sua complessità, sicuramente come lui lo avrebbe voluto.

-

PREV Mario Pelchat prepara la sua risposta agli spettacoli cancellati nella sua vigna
NEXT Sandrine Kiberlain traumatizzata da un attacco subito a 17 anni