L’abito di Cate Blanchett visto come un messaggio di sostegno alla Palestina

L’abito di Cate Blanchett visto come un messaggio di sostegno alla Palestina
L’abito di Cate Blanchett visto come un messaggio di sostegno alla Palestina
-
type="image/webp"> type="image/webp"> type="image/webp"> type="image/webp">>>>>

Cate Blanchett al Festival di Cannes lunedì 20 maggio.

© Castel Franck/ABACA

Cate Blanchett era presente lunedì 20 maggio al Festival di Cannes nell’ambito della proiezione di L’apprendista. L’attrice australiano-americana ha sfoggiato un abito creato da Jean-Paul Gaultier. Bicolore, il cappotto è nero davanti e bianco dietro. Di fronte ai fotografi, l’attrice protagonista del film Voci, presentato fuori concorso al Festival di Cannes, ha alzato lo strascico del suo vestito. Apparve un terzo colore, il verde. Questo è stato visto come un messaggio di sostegno alla Palestina da parte degli utenti di Internet.

Per il momento l’attrice si presenta Lo Hobbit O il curioso caso di Benjamin Button non ha parlato di questo argomento. D’altro canto si era già posizionata sul conflitto tra Israele e Hamas. Ha chiesto, durante un discorso tenuto lo scorso novembre al Parlamento europeo, a “cessate il fuoco umanitario”. Ha anche chiesto che i civili detenuti vengano rilasciati immediatamente.

Il resto dopo questo annuncio

Non è la prima volta che la politica internazionale viene invitata al Festival di Cannes. Durante le due edizioni precedenti, le modelle ucraine avevano salito i gradini. Uno era coperto di sangue finto, mentre l’altro ha inviato un messaggio al presidente russo Vladimir Putin. Nel 2022, l’apertura del Festival è stata effettuata a distanza da Volodymyr Zelenskyj.

-

NEXT Sandrine Kiberlain traumatizzata da un attacco subito a 17 anni