Dave rivela l’importo della sua “schifosa pensione”

Dave rivela l’importo della sua “schifosa pensione”
Dave rivela l’importo della sua “schifosa pensione”
-

Dopo il dibattito sul prolungamento degli anni contributivi e le manifestazioni contro la riforma delle pensioni voluta da Emmanuel Macron, le star non esitano più a parlare della pensione che riceveranno una volta raggiunta l’età per beneficiare della tessera senior. Se alcuni si lamentano di 9.000 euro al mese come l’ex giornalista economico del TF1 Jean-Marc Sylvestre, la maggioranza di coloro che hanno fatto ridere e ballare la Francia per decenni se la passano molto meno benestanti. Come Dave.

L’interprete di Vicino a Swann ha rivelato l’importo di quella che lui definisce una “pensione schifosa” durante un’intervista Figaro. “Ricevo 1.700 euro lordi al mese. Un amico assistente di volo ha 3.000 euro”, ha detto il cantante che ha festeggiato il suo 80esimo compleanno il 4 maggio al matrimonio di Renaud.

Pochi contributi

Secondo Dave, il motivo per cui gli artisti finiscono con una piccola pensione rispetto ai milioni di dischi venduti e ai concerti è perché, all’inizio, venivano pagati “con una manciata di biglietti quando scendevano dal palco”. Al contrario, la sua amica deve essere stata una lavoratrice dipendente e quindi aver contribuito, come il suo datore di lavoro, alla sua intera carriera.

Dave non è l’unico artista scoperto tra gli anni ’60 e ’80 in questa situazione. Il cantante Stone lo ha spiegato a maggio dello scorso anno Persone del TPMP avere una “pensione ridicola” pari a “poco più di mille euro”, ma si ritiene fortunata di poterla integrare continuando a salire sul palco e a pubblicare libri. Se lavorare più a lungo è un sogno per alcuni, non è detto che tutti possano alzarsi ogni mattina per non finire sotto la soglia di povertà al tramonto della propria vita.

-

PREV “Ulteriore indagine” di Cyril Hanouna e Jacques Cardoze: sappiamo quale sarà il tema del primo numero del programma in onda su C8
NEXT un candidato “Koh-Lanta” licenziato a causa della sua partecipazione al gioco TF1