“Ho una pensione di merda”: il cantante Dave si apre parlando delle sue difficoltà finanziarie e del suo stato di salute

“Ho una pensione di merda”: il cantante Dave si apre parlando delle sue difficoltà finanziarie e del suo stato di salute
Descriptive text here
-

Il cantante Dave, 80 anni, ha parlato del suo ritiro il giorno dopo l’Eurovision, essendosi iscritto alla competizione diversi decenni fa.

Il successo non garantisce necessariamente un buon pensionamento e il cantante Dave lo può testimoniare. L’artista olandese, ora ottantenne, è diventato famoso dopo il suo podio all’Eurovision nel 1969. Ma dopo una lunga carriera musicale, il cantante non è soddisfatto del suo ritiro, ha confidato in un’intervista al Figaro.

“Ricevo 1.700 euro lordi al mese”

Anche se Dave ha appena festeggiato il suo ottantesimo compleanno, il cantante non si è ancora riposato. Sono previste alcune date, in particolare al Grand Rex di Parigi. Se continua a salire sul palco alla sua età, non è per niente. Ho una pensione di merda”si è lamentato con i nostri colleghi. Ricevo 1.700 euro lordi al mese. Un amico assistente di volo per 3.000 euro”Lui continuò.

L’olandese quindi non si ferma e si diverte. “Non si tratta di dire addio. In quattro anni, il mio piano è vendere 1 milione di album.”ha detto riferendosi al cantante scomparso nel 2008 Henri Salvador.

Tuttavia, il problema di salute è una preoccupazione per Dave. Nel 2022, l’interprete di “Vanina” era caduto dalle scale ma non era rimasto senza postumi. “Faccio molto Scarabeo per ricordare e ieri ho sentito per la prima volta il sapore di una fragola, quindi ho un po’ di speranza. Sono fortunato che la mia voce non si sia abbassata affatto”si rassicurò.

“L’aspettativa di vita per gli uomini è appena aumentata da 79 a 80, forse questo è il mio ultimo anno? Mio padre è morto a 83 anni e mia madre a 79”ha dichiarato a Le Figaro.

-

PREV Il mancato ritorno di Richard Gere a Cannes in “Oh, Canada” di Julian Schrader
NEXT Marina Kaye, Johnny Jane, Joanna… Cinque artisti della scena francofona da seguire