Eurovision 2024: il conduttore Arthur attacca “deficienti in kefiah che urlano il loro odio” contro Israele

Eurovision 2024: il conduttore Arthur attacca “deficienti in kefiah che urlano il loro odio” contro Israele
Eurovision 2024: il conduttore Arthur attacca “deficienti in kefiah che urlano il loro odio” contro Israele
-

l’essenziale
Il conduttore Arthur ha difeso pubblicamente Eden Golan, rappresentante di Israele all’Eurovision, “una ragazza di 20 anni che non aveva assolutamente nulla a che fare con [le] conflitto [à Gaza, NDLR]Per lui la giovane ha dovuto affrontare “da sola” un “branco antisemita”.

La performance di Eden Golan continua a far discutere. Due giorni dopo la finale dell’Eurovision, la presenza di Israele in questa competizione è ancora dibattuta. Mentre si sentivano dei fischi durante la canzone “Hurricane”, Arthur ha voluto sostenere il giovane cantante che, secondo lui, ha reso “un omaggio a tutti questi giovani massacrati dai terroristi al festival Nova il 7 ottobre” .

Il conduttore della TF1 desidera conservare il messaggio simbolico di questa performance, elogiata dal pubblico che le ha assegnato 12 punti. “Questo messaggio simbolico è più forte di ogni altra cosa! Più forte di questa minoranza rumorosa che monopolizza senza sosta le onde radio. Di fronte a Greta e a tutti gli imbecilli in kefiah che urlano il loro odio, di fronte agli odiatori in sala che fischiano ad ogni punto offerto a Israele” ha scritto in un lungo post su Instagram.

Leggi anche:
Eurovision 2024: guardie del corpo, viaggi limitati… l’imponente sistema di sicurezza attorno al candidato israeliano Eden Golan

Per lui, il sostegno dell’opinione pubblica all’Eden Golan è “commovente”, anche se non cancella “il dolore del popolo israeliano ferito dal 7 ottobre, e ancor meno il dolore del popolo palestinese”.

Leggi anche:
Eurovision 2024: “Concorso di bruttezza”, “esibizionismo”… Ségolène Royal attacca i costumi del concorso, definendolo una “triste farsa”

Arthur ha partecipato anche alla marcia contro l’antisemitismo lo scorso novembre.

-

PREV Nathalie Saint-Cricq: suo figlio Benjamin, “furioso con suo padre”, oscilla la famosa giornalista
NEXT A 74 anni è la protagonista di una delle più grandi saghe di fantascienza di tutti i tempi! Quando vedremo di nuovo questa leggendaria attrice al cinema? – Notizie sul cinema