Perché è incredibile e… Cyril Hanouna dà tutto per Eden Golan, il candidato israeliano all’Eurovision 2024

Perché è incredibile e… Cyril Hanouna dà tutto per Eden Golan, il candidato israeliano all’Eurovision 2024
Descriptive text here
-

riassunto

Nemo, il candidato svizzero, ha vinto l’Eurovision 2024 con 591 punti, segnando un’edizione ricca di polemiche legate al conflitto di Gaza.

Cyril Hanouna ha supportato Eden Golan e Slimane su X, nonostante le controversie, ma nessuno dei due ha vinto la competizione.

Riepilogo

Alla fine è stato il candidato svizzero Nemo a vincere l’Eurovision Song Contest 2024 con 591 punti. Un’edizione in cui le controversie sullo sfondo del conflitto a Gaza avrà occupato più spazio della canzone. Tra la minaccia di boicottaggio del candidato israeliano, lo scandalo suscitato dal colloquio con Slimane e la squalifica a sorpresa del cantante olandese, niente è andato come previsto.
E Cyril Hanouna, abituato alle polemiche, ovviamente non poteva starne lontano. In una pubblicazione molto notata su supporto al candidato francese, ma anche a Eden Golan. Una posizione che ha provocato una reazione.

Nemo vincitore di un Eurovision come nessun altro

Gli Europei hanno il loro nuovo vincitore. Nemo, l’artista svizzero che si dichiara non binario, ha vinto l’edizione 2024 del concorso canoro. Dopo la sua vittoria, ha lanciato un più che gradito messaggio di pace dopo i vari incidenti che hanno costellato l’evento “Spero che questa competizione possa continuare incoraggiare la pace e dignità per tutti”, ha dichiarato.

Se sul palco lo spettacolo si è svolto senza incidenti di rilievo. Nemoil vincitore, visibilmente commosso, immobile ha rotto il trofeo. Dietro le quinte abbiamo assistito ad una competizione molto più accesa. Innanzitutto con Joost Klein, il candidato olandese squalificato dopo una sanguinosa aggressione a un cameraman. Ma soprattutto con numerose polemiche, la geopolitica arrivata a mescolarsi alla canzone.

Cyril Hounana difende l’Eden Golan

Quest’anno le performance degli artisti sono state oscurate da ripetute polemiche. Si sono svolte manifestazioni anche per chiedere il boicottaggio del candidato israeliano Eden Golan. La giovane donna ha comunque ricevuto molto sostegno. Carolina Margeridon ha difeso la cantante israeliana e la sua canzone “Uragano”. “Un piccolo promemoria amori miei… L’Eurovision è nato nel 1956 a Lugano in Svizzera. Allora i paesi rappresentati erano solo 7, oggi siamo 37. Per fortuna il mondo si sta aprendo e tanto meglio”.. Caroline Margeridon ha continuato il suo sfogo: “Non sei stanco? Questa giovane donna ha 20 anni. Un po’ di morbidezza il mondo sta impazzendo (…) Dicono che la musica addolcisce la morale”.

Il giovane artista ha ricevuto anche un sostegno che ha fatto molto parlare di sé sulle reti, quella di Cyril Hanouna. La conduttrice ha pubblicato su X un messaggio indirizzato alla cantante, ma anche ai suoi detrattori: ” Perché’lei è incredibile e anche per infastidire tutti quelli che confondono tutto! ». Nello stesso messaggio, il conduttore ha voluto incoraggiare il candidato francese Slimaneanch’egli coinvolto in uno scandalo. ” Perché è un ragazzo che amo e fa uno spettacolo pazzesco”. Incoraggiamento che però non è bastato visto che nessuno dei due favoriti di Baba ha vinto la manifestazione.

Biografia di Cyril Hanouna

-

PREV Elodie Gossuin: “Mi sento come se avessi i baffi”
NEXT Éric Antoine parla di questo dramma che ha sconvolto la sua vita in Una domenica in campagna