Laure Boulleau: Il mio cervello non era più come prima

Laure Boulleau: Il mio cervello non era più come prima
Laure Boulleau: Il mio cervello non era più come prima
-

Ospite del programma “Clique” del 7 maggio 2024, Laure Boulleau ha confidato, per la prima volta ai media, della sua salute mentale. “Tre anni fa non so cosa sia successo, non riuscivo più a concentrarmi. Ho avuto vuoti di memoria. Quindi ho iniziato a farmi prendere dal panico. Ho fatto spettacoli in cui mi sentivo come se avessi il pilota automatico”, ha spiegato la donna diventata mamma da poco.

Allora pensò di avere una malattia. “Non sono ipocondriaco, ma ho pensato: ‘Spero che non ci sia niente di serio in me.’ Ho iniziato a pensare che forse i miei giorni erano contati. Il mio cervello non era più come prima. Avevo difficoltà a ricordare i nomi anche di giocatori famosi. I giorni dopo lo spettacolo ero esausto”, ha continuato il consulente sportivo 37enne.

La francese ha poi aumentato il numero degli esami cerebrali con gli specialisti. “Ho fatto tutti gli esami della testa e del collo. Avevo sintomi di uff e non c’era niente. Stavo diventando pazza”, ha aggiunto. La diagnosi verrà fatta dopo una consultazione con un neurologo. Laure soffriva di burnout. “Mi ha fatto una cura che ho ancora oggi. Mi ha permesso di riprendere un po’ i sensi”, ha concluso.

-

PREV I lavori sporchi di Mimi Marchand con il popolo: rivelazioni su un sistema sull’orlo del precipizio
NEXT La principessa Anne de Ligne incontra le sue cugine Margareta e Sofia di Romania a Bucarest