Olimpiadi Parigi 2024 – “Una vera vergogna dal vivo”, “Dov’è Zizou?”, “Non so se ridere o piangere”: tra la sorpresa di tutti, Jul accende il calderone olimpico, una scelta che delude gli internauti

Olimpiadi Parigi 2024 – “Una vera vergogna dal vivo”, “Dov’è Zizou?”, “Non so se ridere o piangere”: tra la sorpresa di tutti, Jul accende il calderone olimpico, una scelta che delude gli internauti
Olimpiadi Parigi 2024 – “Una vera vergogna dal vivo”, “Dov’è Zizou?”, “Non so se ridere o piangere”: tra la sorpresa di tutti, Jul accende il calderone olimpico, una scelta che delude gli internauti
-

Fu quindi il bambino del posto ad accendere il calderone olimpico. Questo mercoledì, 8 maggio, la città di Marsiglia è al centro dell’attenzione di tutto il mondo. Dopo dodici giorni di traversata del Mar Mediterraneo, al termine di una giornata di festeggiamenti trasmessa su diversi canali televisivi, tra cui TF1 e France 2, la fiamma olimpica è finalmente arrivata a Marsiglia, a bordo della mitica Belem, accompagnata da più di mille imbarcazioni. Prima dell’attracco della barca, la Patrouille de France ha offerto una parata aerea sopra il Porto Vecchio: le persone hanno potuto vedere i cinque anelli olimpici nel cielo prima di scoprire la bandiera francese. Poi, sotto i fuochi d’artificio, la nave a tre alberi, che annuncia l’inizio dei Giochi estivi in ​​Francia, ha sfilato e poi ormeggiata alle 19:33 su un imponente pontile costruito per l’occasione nel Porto della Città Vecchia. È stato quindi il nuotatore francese e campione olimpico di nuoto del 2012 Florent Manaudou a essere il primo portatore della fiaccola olimpica in terra francese. Una volta a terra, il famoso nuotatore si è consegnato a Nantenin Keita, campione paralimpico di atletica leggera. Molte speculazioni circondavano l’identità del terzo tedoforo. Tutti si aspettavano un atleta famoso e in particolare un calciatore molto conosciuto a Marsiglia e nel mondo: Zinédine Zidane. Tuttavia, con sorpresa di tutti, è stata un’altra leggenda del Marsiglia a prendere in mano la fiaccola olimpica…

È stato quindi il rapper marsigliese Jul ad accendere il calderone olimpico, scatenando una vera e propria scena di giubilo nella città marsigliese. Nato a Marsiglia, l’artista è stato orgoglioso di illuminare la vasca e ha poi ringraziato più volte “il territorio”. Ha augurato “medaglie d’oro, d’argento e di platino” anche agli atleti francesi, strizzando l’occhio al riferimento alla sua etichetta “Oro e Platino”. “Grazie zona, grande forza a tutti e forza ai Giochi Olimpici, grazie zona!” ha aggiunto il rapper prima di eseguire “La Faille” davanti al pubblico sul posto. “Che atmosfera, che sorpresa e che cerimonia!” ha iniziato Gilles Bouleau sul set TF1. La scelta di Jul ha scatenato forti reazioni su X. Molti internauti si aspettavano di vedere un atleta e non un rapper accendere il calderone olimpico…

-

PREV Catherine Deneuve: Le più belle foto giovanili di un’icona del cinema che non ha mai pensato di essere bella
NEXT brilla in un abito con spacco