Il lato negativo della rottura tra Omar e Fred: perché non si parlano da 10 anni?

-

Dal 2005 al 2012, Omar Sy e Fred Testot hanno fatto divertire i telespettatori di Canal+ parlando tra loro, telefono in mano, nel famoso servizio post-vendita del programma. E poi il programma è scomparso, e con esso il legame che univa i due comici. Per quello ? Come è avvenuta questa rottura? Ripensando alla fine di una bellissima amicizia…

Il lato negativo della rottura tra Omar e Fred: perché non si parlano da 10 anni?

Il resto dopo l’annuncio

Eric e Ramzy, Kad e Olivier, Omar e Fred… Dopo Stanlio e Ollio, sappiamo che i comici funzionano bene in coppia. Resta il fatto che spesso, a seconda della carriera, le coppie tendono a separarsi. A volte, per stare meglio insieme, come Eric e Ramzy, gli indimenticabili clown di L’infernale torre di Montparnasse che Amazon Prime Video riunisce nel suo Lezione di commedia. O come Kad Merad e Olivier Baroux che hanno mantenuto il legame, soprattutto grazie alla loro fama Pamela Rosa le cui nuove avventure li hanno riuniti di nuovo nell’autunno del 2023. E poi ci sono quelli che la vita ha separato e che non si sono più incrociati. In questo caso, Omar e Fred.

Tutto è iniziato per Omar e Fred a Radio Nova nel 1997

Fred Testot arrivava da Fun, dove frequentava Eric e Ramzy, Omar, era stato preso sotto la sua protezione giovanissimo da Jamel Debbouze: vivevano nello stesso quartiere di Trappes, negli Yvelines. Sarà anche il marito di Melissa Theuriau a portarli con sé su Canal+. Li troviamo già come duo in Il cinema di Jamel. Poi, nel 2000, il produttore Kader Aoun offrì loro il primo telefono. È il Video telefono che viene a punteggiare Da nessun altra parte. Per cinque anni hanno eseguito brevi clip umoristiche sul canale criptato mentre scrivevano la trama di uno spettacolo che avrebbero portato sul palco nel 2008.

Il grande periodo del servizio post-vendita

Nel 2005, il Servizio post-vendita emissioni cade nel programma di Stéphane Bern, Venerdì caldo. Da settimanale diventò giornaliero l’anno successivo. Ogni sera, alle 20:40, il Gran Giornale di Michel Denisot prende vita grazie a questi due clown dall’umorismo tenero e delicatamente assurdo. I personaggi ricorrenti che interpretano, zia Suzanne, François il francese, Super Asshole o certe frasi “Ehi… vieni più alle feste?“diventano sette.

Per Omar Sy, il film Intoccabili cambia la situazione

E poi, il 2 novembre 2011, il film è uscito nelle sale Intoccabili… Un mese dopo, ha 13 milioni di voci e la vita di Omar cambierà. “Gli attori hanno ricevuto 10 centesimi di euro per biglietto da 1,6 milioni di ingressi“, ha spiegato uno dei produttori parigino. Sapendo che l’interprete di Driss aveva ricevuto a priori 500.000 euro per le riprese, aggiungiamo quindi più di un milione di euro. E’ il jackpot…. e la frenesia per l’ex ragazzino di Trappes diventato una star, anche nel mondo, dove anche il film ha spopolato.

Di conseguenza, l’anno successivo, l’attore lasciò la Francia in cerca di tranquillità per sé e la sua famiglia, diretto a Los Angeles. Non è rimasto nessuno a rispondere a Fred Testot, il 5 giugno 2012 Canal+ ha annunciato che lo spettacolo non sarebbe più stato ripetuto all’inizio dell’anno scolastico…Il duo si separa. Poi si ritrova, di nuovo attorno a un telefono! Nel 2014, Apple li ha riuniti per pubblicizzare il suo nuovo iPhone6. Vediamo solo la loro mano. Come segno d’addio?

Il film ha reso il suo attore principale intoccabile per il suo amico? Da febbraio 2016, a GraziaOmar Sy aveva già accennato alla risposta: “con la cessazione del servizio post-vendita, che era il nostro motore e il luogo in cui ci incontravamo due o tre giorni alla settimana.“L’attore ha aggiunto:”Aver perso tutto ciò nello stesso momento in cui i miei impegni mi portavano altrove ha reso le cose più complicate. È iniziato con una sorta di distanza geografica, e poi il tempo ha finito per stabilirsi lì.

Fred Testot: “Abbiamo appena litigato!”

Interrogato qualche giorno dopo sull’argomento, Fred Testot si è mostrato più evasivo, addirittura imbarazzato. Al centro dell’intervista, il film Sogno africano. A metà del 2013 siti specializzati annunciarono che Omar e Fred si sarebbero incontrati di nuovo al cinema. A priori, la sceneggiatura è già stata co-scritta, la location prevista per le riprese sarà il Senegal. Quando ? Inizio 2014. Solo che… Il film non vedrà mai la luce. Quando Star della tv chiede a Fred perché, l’attore risponde, scherzando: “Sono sorpreso che tu mi abbia fatto questa domanda“, prima di essere più precisi: “No, ma era un progetto come un altro. Non è un buon tempismo. E lo scenario è cambiato quattro volte, è stata una seccatura. Non ci sto più affatto.“E quando i nostri colleghi chiedono all’ex complice di Omar se si sono allontanati, lui è schiettamente ironico:”Sì, inoltre, abbiamo appena combattuto lì! E lì, ho solo creato disagio. Sono forte per questo. Allo stesso tempo sono un attore!“Senza dubbio e anche se ovviamente, a differenza di Mathieu Kassovitz e Vincent Cassel, non sono mai venuti alle mani, il solo accenno ad uno scontro tra loro crea molto disagio.

Omar è molto contento…. Perché nel frattempo, nel 2014 e nel 2015 ha invece vissuto il suo sogno americano. Durante questi anni ha recitato in due blockbuster mondiali, X-Men: Giorni di un futuro passato E Mondo giurassico. Allo stesso tempo, Fred ha realizzato due film ambiziosi e attenti ma che non sono passati alla storia : L’influenza E Rosa e il soldato.

Un progetto comune interrotto, una distanza geografica, traiettorie divergenti, fortune diverse, era probabilmente tutto ciò che serviva per allontanare i due uomini…

Omar Sy: “A un certo punto è stato anche doloroso”

Già, nel gennaio 2023, su YouTube, Omar Sy aveva fatto bene lanciando “JNon sono più nella sua vita, lui non è più nella mia.“Ma pper la prima volta, quando ha pubblicato il 24 aprile 2024 un libro di conversazione con un giornalista intitolato Quindi parliamo, la stella diIntoccabili ha ovviamente deciso di spendere più parole sulla loro separazione. Lo ha fatto al microfono di Mouloud Achour, in Clic, su Canal+. “Non c’è una vera spiegazione valida, non c’è una vera confusione ma capisci che è quello che succede a tutti, inizia la star della serie Lupin Netflix. Vale a dire che è un’ottica distorta e io sono visto come qualcun altro perché proiettiamo l’immagine di Omar Sy che non sono io. Anche chi mi conosce meglio, in questo caso chi mi conosce molto bene, ha, a un certo punto proiettò l’immagine di qualcuno che non ero io e non era in fase con questa persona. Cosa che posso capire. Ma non ero quella persona.

Fred pensava che il suo amico fosse cambiato anche se lui era rimasto lo stesso? Questo sembra lasciarsi intendere da chi sarà protagonista del prossimo festival di Cannes. Quest’ultimo è rimasto ferito dall’improvviso silenzio tra loro? : “Onestamente, mi è mancato per un po’, Omar risponde a Mouloud Achoura un certo punto è stato anche doloroso, ma oggi ho deciso, così è la vita. È anche una scelta sua, non mia, e che rispetto totalmente. Ed è così che va la vita.

E l’attore conclude in tono umoristico con questa piroetta, un riferimento allo spettacolo cult che li ha svelati, come una porta aperta su una riunione: “Sono qui, se suona rispondo, ovviamenteQuindi forse la linea non è del tutto tagliata.

-

PREV Frode fiscale: archiviate le accuse contro Shakira
NEXT “I miei giorni erano contati”: Laure Boulleau parla di questa malattia mortale che pensava di avere