Isild Le Besco accusa Luc Besson in “C l’hebdo”, sposato con sua sorella Maïwenn

Isild Le Besco accusa Luc Besson in “C l’hebdo”, sposato con sua sorella Maïwenn
Isild Le Besco accusa Luc Besson in “C l’hebdo”, sposato con sua sorella Maïwenn
-

Di Laura Terrazas

Pubblicato
26 minuti fa,

Aggiornamento 16 minuti fa

Maïwenn e Isild Le Besco
Haedrich Jean-Marc/Pool/ABACAPRESS.COM / Haedrich Jean-Marc

Una testimonianza particolarmente ricca questo sabato nel talk show del fine settimana di France 5 in cui l’attrice ha ripercorso la sua vita al fianco di Aurélie Casse.

Eccezionalmente, non è sul set di “C l’hebdo” che Isild Le Besco si confida con Aurélie Casse. È stato da sola che la giornalista è andata a incontrare l’attrice che testimonia nel suo libro Di’ vero della sua storia costellata di violenza. Picchiata dai suoi genitori, “schiacciato” come la definisce il marito, accusa anche, come Judith Godrèche, Benoît Jacquot di stupro.

“Il trauma ti impedisce di costruire la tua vita con buon senso”, analizza questa sera Isild Le Besco. All’età di 16 anni, si è trasformata Sade per Benoît Jacquot, aveva all’epoca 56 anni. Tra loro si stabilisce un legame di influenza. “Un uomo vecchio e ricco che ha potere e che prende un adolescente povero è l’esempio di quest’epoca e del sistema deviante che lo consente”, spiega Isild Le Besco prima di correggere: “Si tratta più di controllo della donna che di influenza che dovremmo dire. Come se la donna fosse fragile, invece no. Ci sono uomini ricchi, più potenti, più anziani che prendono naturalmente il controllo di una donna. L’uomo conquista la fiducia della ragazza, nell’adolescenza, come padre, come zio, come regista, come qualcuno premuroso. Dato che ero un’attrice, era naturale essere ai suoi ordini. Era il mio lavoro e le cose sono andate così“.

Un parallelo con Maïwenn

Esprime poi su France 5 un parallelo tra la sua esperienza e il rapporto che sua sorella ha con Luc Besson. Quando Maïwenn incontra il regista di Quinto elemento, anche lei è un’adolescente di 16 anni. C’è la stessa differenza di classe. Luc Besson ha già diretto Nikita, Metropolitana E Il grande Blu. La coppia ha avuto un figlio insieme prima che lui lasciasse Maïwenn per Milla Jovovich, la sua nuova musa ispiratrice.

Leggi anche“Ti trovo bella”: quando Aurélie Casse flirta apertamente con gli eroi dell’attentato di Sydney in “C l’hebdo”

“Avevo un’adorazione assoluta per mia sorella che era un modello. Mi sento molto fortunata ad averla come mia sorella maggiore. Ci porta ovunque, è straordinaria. Luc Besson l’abbandona e io non riesco a trovare mia sorella. Sono molto felice di prendermi cura del loro bambino che adoro, ma vedo una donna abbandonata. È molto difficile. C’è la sofferenza che soffriamo, ma a volte siamo altrettanto scioccati e segnati dalla sofferenza che subiscono i nostri cari.ricorda Isild Le Besco.

Le due sorelle oggi non si parlano più. Ma se si fosse presentata l’occasione, Isild Le Besco gli ha assicurato che lo avrebbe fatto “parlerei come a tutte le donne, manderò tanto amore, sostegno e forza”. Gli ha mandato il suo libro, “sarà una sua scelta leggerlo”.

-

PREV Édouard Baer dà una risposta contorta alla mancanza di sostegno da parte degli uomini
NEXT Cannes: i grandi marchi si sono rifiutati di vestire la squadra di “A Little Something Plus”