Una scultura all’aperto abbellisce il cortile della scuola privata di Sept-Îles

-
È stato con grande orgoglio che gli studenti dell’Opzione Arti Visive hanno svelato il loro lavoro condiviso ai visitatori presenti durante l’inaugurazione. (Foto per gentile concessione IESI)

Un’opera d’arte pubblica nasce dalla collaborazione tra l’artista Michelle Lefort, l’insegnante di arti visive Linda Bouchard e i suoi studenti del Sept-Îles Teaching Institute. La scultura permanente si trova all’ingresso degli studenti, nel terreno della scuola secondaria privata.

L’opera, inaugurata il 22 maggio, è il culmine di un progetto di mediazione culturale presentato dall’artista Michelle Lefort. Sotto il tema “Insieme coltiviamo la pace / Nitautshitatau mamu tshiaminniun”, l’approccio ha incoraggiato gli studenti a riflettere sui rapporti tra le due comunità che convivono a Sept-Îles.

Riflessione sulla convivenza

Gli studenti dell’Opzione Arti Visive sono stati incoraggiati a riflettere sulla presenza di opere d’arte pubblica. È stato messo in atto un processo creativo. Apprendimenti tecnici, scambi e scelte comuni hanno permesso all’opera d’arte collettiva di vedere la luce. Riflette una riflessione del gruppo.

Carica di simboli attraverso materiali e forme, la scultura evoca connessioni, tradizioni, natura e il colore rosso richiama la fragilità. È stato realizzato con il sostegno dell’Accordo di Sviluppo Culturale della città di Sept-Îles, IESI, Manakash Construction, Anne-Christina Thernish, Créajou, Garry Beaudry, Altech 7-Îles e Jardins de Gallix.

(Foto per gentile concessione IESI)

-

PREV IN FOTO – Scopri la scultura simbolo dei Giochi Olimpici di Parigi 2024
NEXT Dalla Germania al Louvre e alla sua politica di acquisizioni