cinque buoni motivi per andare a vedere queste sculture monumentali nell’Ille-et-Vilaine

cinque buoni motivi per andare a vedere queste sculture monumentali nell’Ille-et-Vilaine
Descriptive text here
-

Si inaugura la stagione di Jardin des Arts, la mostra di sculture monumentali all’aperto a Châteaubourg (Ille-et-Vilaine). Ecco cinque buoni motivi per approfittarne.

Leggi anche: Nel cuore dell’Ille-et-Vilaine, queste tre città caratteristiche hanno una storia unica

1. Perché è all’aperto

Situato alla periferia di Vilaine, Ar Milin un tempo era un mulino. Il suo proprietario Jean-Pierre Texier vi installò nel 1902 una turbina che produceva elettricità, permettendo così a Châteaubourg di installare la sua prima illuminazione pubblica elettrica. I locali furono acquistati negli anni ’50 dalla famiglia Burel. Oggi il parco di cinque ettari ospita un albergo-ristorante, oltre a un arboreto con più di 100 specie e specie vegetali tra cui un’eccezionale collezione di magnolie e sculture del Giardino delle Arti. Da parte sua, la città di Châteaubourg ha…

-

PREV Pittura nella Senna: artisti nella natura
NEXT Una residenza costruita nel 1900 con vista sulle montagne