Conferenza sullo sviluppo dell’economia statale in Vietnam

Conferenza sullo sviluppo dell’economia statale in Vietnam
Conferenza sullo sviluppo dell’economia statale in Vietnam
-

>>L’economia vietnamita mostra promettenti segnali di crescita

>> Segnali incoraggianti provenienti dall’economia nazionale affermati nel corso di una conferenza stampa del governo

>>L’economia vietnamita dovrebbe crescere del 6,95% nel 2024

Le imprese statali svolgono un ruolo chiave in settori come l’elettricità, il petrolio e il gas, le telecomunicazioni…
Foto: VNA/CVN

I partecipanti hanno analizzato questioni importanti per lo sviluppo dell’economia statale dal 1986, hanno proposto le loro opinioni e misure per lo sviluppo entro il 2030 e una visione fino al 2045.

Il dottor Pham Anh Tuan, vicedirettore dell’Istituto di economia del Vietnam, ha affermato che l’economia statale comprende le imprese statali, le risorse nazionali, la terra, il bilancio e il capitale statale nelle società private e nelle cooperative. Svolge un ruolo cruciale nel mantenimento della stabilità macroeconomica e nella promozione dello sviluppo socioeconomico.

Dopo quasi 40 anni di rinascita, l’economia statale si è sviluppata fortemente, dando un grande contributo alla costruzione e alla difesa nazionale. Le imprese statali svolgono un ruolo chiave in settori quali l’elettricità, il petrolio e il gas, le telecomunicazioni, l’informatica, i trasporti, il settore bancario e finanziario. Tuttavia, l’economia statale presenta ancora dei limiti, come i contributi inferiori al potenziale e la bassa competitività, ha osservato.

Secondo il dottor Pham Sy An dell’Accademia delle Scienze Sociali del Vietnam, l’economia statale continua a svilupparsi, diventando una parte fondamentale dell’orientamento socialista, contribuendo notevolmente alla costruzione e allo sviluppo del Paese e alla protezione della Patria.

Nel settore energetico, le aziende statali rappresentano circa l’87% della produzione di elettricità.
Foto: VNA/CVN

Nel settore energetico, le imprese statali rappresentano circa l’87% della produzione di elettricità, oltre l’84% delle quote di mercato nella vendita al dettaglio di carburanti, il 100% delle quote di mercato del gas grezzo e il 70% della quota di mercato del gas naturale liquefatto (GNL). Soddisfano il 70% della domanda di carburante e il 70-75% della domanda di fertilizzanti azotati, ha spiegato.

Vu Hoang Dat del Vietnam Institute of Economics ha affermato che il Vietnam ha fatto grandi progressi nella riforma delle imprese statali. Dal punto di vista finanziario, le aziende statali tendono a ottenere risultati migliori rispetto alle aziende private nazionali ed estere.

Anche se l’economia statale deve ancora affrontare molte sfide, svolge ancora un ruolo importante e ha un grande potenziale per lo sviluppo futuro, ha concluso.

VNA/CVN

-

PREV Alfabetizzazione finanziaria: gap da colmare tra gli studenti
NEXT Microsoft lascia il consiglio di amministrazione di OpenAI