Il marchio di abbigliamento Belle Personne di Saint-Malo è alla ricerca di un investitore per continuare

Il marchio di abbigliamento Belle Personne di Saint-Malo è alla ricerca di un investitore per continuare
Il marchio di abbigliamento Belle Personne di Saint-Malo è alla ricerca di un investitore per continuare
-

“Abbiamo buoni prodotti, ma non i mezzi per svilupparli. » Da Belle Personne, la qualità dei vestiti è il principio fondamentale. Ed è ciò che Karim Fardoun intende continuare a fare trovando entro settembre 2024 un investitore pronto a versare fino a 100.000 euro per “rivedere la direzione artistica” e “aumentare la portata” di Bella Persona. Quando il giovane iniziò la sua piccola impresa con Alexandre Lemonnier, l’idea era quella di farlo “trasmettere i valori semplici della condivisione e dell’umanità”, dice Karim Fardoun, ora solo al timone. È così che scelgono il loro nome: Beautiful Person. E l’attività è stata lanciata nel 2018. Entrambi gli anni “sono una serie di successi a sorpresa”, con un’unica operazione comunicativa che fa rumore: i graffiti firmati Pinon Sûr Rue nella zona intramurale, sono loro.

Ideate, realizzate e prodotte a Saint-Malo (Ille-et-Vilaine), le magliette e le felpe vengono rivendute nei dintorni. «Nel 2020 eravamo distribuiti da quindici marchi, principalmente in Bretagna ma anche in Francia. » Covid e lockdown finiscono per rallentare l’espansione del piccolo brand nell’abbigliamento di fascia media. Diversi negozi scompaiono; quelli che restano “dividi i loro ordini per due o tre”, lui ricorda. Quindi tutto va bene per ricominciare. Nel 2021 verrà lanciata una nuova gamma di t-shirt tramite una campagna di preordine. Se cambiano il loro logo, “questo fallisce” : clienti “apprezzato il marchio” ricamato sui prodotti. Una seconda campagna per i maglioni lavorati a maglia dà speranza, con 320 pezzi preordinati.

“Nessun rimpianto, l’avventura è stata pazzesca”

La fine del tunnel? L’anno 2023 è “complicato” per il giovane che sceglie di farlo “accettare un lavoro part-time” versare “tenere a galla” il suo marchio. “La mattina riempivo gli scaffali di un supermercato. Nel pomeriggio ero a Belle Personne. » Ma è il serpente che si morde la coda: ciò che avrebbe dovuto aiutarlo è il movimento lento, frenetico nel fare “I progetti, i contatti, la comunicazione e l’amministrazione, ho dovuto ammainare la vela per tenere il passo. » Finalmente ripagati i prestiti, lascia il lavoro nel settore alimentare nel 2024 e ci prova ” ultima possibilità “alla ricerca di un investitore pronto a “riavviare la macchina” mettere in tavola “da 75.000 a 100.000 euro”. E se non funziona? Karim Fardoun mette le cose in prospettiva: ” Nessun rimpianto ! L’avventura era pazzesca e mi sarei ripreso. »

-

PREV RAPPORTO. Vacanze in auto elettrica: “La ricarica richiede soste più lunghe”
NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori