Davvero il Cora di Saint-Jouan-des-Guérets passerà sotto il marchio Carrefour?

Davvero il Cora di Saint-Jouan-des-Guérets passerà sotto il marchio Carrefour?
Davvero il Cora di Saint-Jouan-des-Guérets passerà sotto il marchio Carrefour?
-

Par

Tommaso Savelle

pubblicato su

6 luglio 2024 18:20

Vedi le mie notizie
Seguire Le Pays Malouin

Carrefour ha annunciato il 1 luglio 2024 l’acquisizione dei marchi Cora e Match in Francia. Il gruppo ha ottenuto una deroga da parte dell’Autorità garante della concorrenza francese per portare a termine questa operazione che riguarda 60 ipermercati Cora tra cui quello di Saint-Jouan-des-Guérets (Ille-et-Vilaine).

“Carrefour realizza la sua più grande operazione in Francia da più di vent’anni e consolida la sua leadership nella distribuzione alimentare”, ha dichiarato Alexandre Bompart, presidente e amministratore delegato del gruppo Carrefour, in un comunicato stampa.

“L’esenzione è temporanea”

“L’esenzione è temporanea e consente la continuità del lavoro. Continuiamo l’esame del progetto”, spiega l’Alta autorità francese garante della concorrenza. Chiaramente l’ente studierà tutti i negozi. Il Carrefour de la Madeleine si trova a cinque chilometri da Cora, il che potrebbe implicare “una posizione dominante”, spiega un delegato sindacale.

“La distanza non è l’unico elemento preso in considerazione. Esamineremo le abitudini dei consumatori in ciascun settore”, sottolinea l’ente. Verranno analizzati anche il fatturato dei negozi concorrenti e il potere d’acquisto dei consumatori.

Le preoccupazioni dei sindacati

La Federazione generale dei lavoratori del settore alimentare e la Force Ouvrière sono preoccupate per questa decisione temporanea che alla fine potrebbe cambiare. Temono che la stessa situazione si ripeta in un altro gruppo. “In effetti, 23 negozi Casino hanno dovuto essere rivenduti da Intermarché a Carrefour in seguito alla decisione finale dell’Autorità garante della concorrenza”, spiega la FGTA-FO. “Abbiamo individuato diversi negozi affetti da potenziali problemi di concorrenza”, precisa un sindacalista della Force Ouvrière. “Verranno rivenduti ad un altro marchio o chiusi? », interroga la FGTA-FO.

Video: attualmente su -

Nessuna data definitiva

Da parte sua, Carrefour ha annunciato che avvierà “il suo programma di integrazione e prevede di convertire gli ipermercati Cora sotto il marchio Carrefour entro la fine del 2024. I prodotti Carrefour saranno disponibili a Cora dall’inizio dell’anno scolastico a settembre. »

Per i sindacati, “la decisione finale sull’analisi degli effetti competitivi dell’operazione è prevista in linea di principio per la seconda metà del 2024, o addirittura la prima metà del 2025”. “Non abbiamo una data. » Potrebbe volerci più tempo del previsto perché tutti i negozi devono superare questa ispezione.

“Un’estate piena di incertezze”

«Dopo aver trascorso un’estate 2023 sotto l’influenza dell’annuncio della vendita dei propri negozi, è una seconda estate piena di incertezza quella che i dipendenti dovranno vivere», sottolinea la FGTA-FO. La direzione di Cora ha rifiutato di commentare. “Ci sono aspetti positivi e aspetti negativi”, spiega Daniel Delalin, rappresentante sindacale della Force Ouvrière a Cora.

“Questo acquisto perpetua l’attività e l’occupazione. Manteniamo lo stesso contratto di lavoro, sarebbe stato complicato continuare. » Il sindacalista vigilerà sulle decisioni dell’organismo ma resta fiducioso. “In un anno, Carrefour ha preparato bene il suo dossier. Hanno preso degli impegni. »

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV Niente più multe, ecco il margine di errore per gli autovelox mobili nel 2024
NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori