Una Hyundai Tucson destinata a stupire nonostante i suoi piccoli difetti, e l’ibrido in aiuto dei cinesi

Una Hyundai Tucson destinata a stupire nonostante i suoi piccoli difetti, e l’ibrido in aiuto dei cinesi
Una Hyundai Tucson destinata a stupire nonostante i suoi piccoli difetti, e l’ibrido in aiuto dei cinesi
-

Restyling della Hyundai Tucson: successo annunciato e qualità soggettive

Un buon design non può fare tutto, ma può fare molto per il successo di un’auto. Questo è ciò che si è detto Cédric Pinatel questa settimana mentre provava la versione restyling del SUV Hyundai Tucson. Perché ecco una macchina con prestazioni inferiori alle migliori, ibridazione meno efficiente di prima e consumi più elevati. Tuttavia, il crossover compatto coreano piace, e questa nuova versione dovrebbe guadagnargli nuovi consensi, per ragioni stilistiche, e per qualità medie buone.

Trovate tutti i dettagli del test del restyling della Hyundai Tucson.

L’ibrido: l’ancora di salvezza cinese

Dal 5 luglio è stata lanciata l’offensiva. Le auto elettriche importate dalla Cina sono tassate al momento dell’ingresso nell’UE con un’aliquota fino al 48%. Abbastanza per far salire i prezzi e calmare l’entusiasmo degli acquirenti. Quindi, in attesa che le fabbriche del Regno di Mezzo emergano in Europa, per evitare le tasse, i modelli ibridi plug-in potrebbero costituire una comoda ancora di salvezza. La MG ha aperto il fuoco con la sua 3 (foto) e la sua EHS. Byd, da parte sua, seguirà rapidamente l’esempio.

Trova tutta questa nuova offensiva cinese.

Un Motor Show sotto i migliori auspici

Serge Gachot: un felice capo del Motor Show di Parigi.

I saloni dell’auto, e in particolare quello di Parigi, sono come i grandi vini. Alcune annate hanno più successo di altre e quella che aprirà il 15 ottobre promette di essere la più facile da bere possibile. Molti brand hanno già ufficializzato il loro arrivo a meno di quattro mesi dall’apertura e altri ancora potrebbero venire, attirati dal successo e dalla presenza dei rivali. Serge Gachot, il direttore del Mondial de l’auto, ha parlato in questa occasione con Caradisiac e ammette: dorme meglio in questo momento rispetto a due anni fa, nella stessa data. Un evento al quale ovviamente saremo presenti, aspettandovi presso lo stand Caradisiac e La Centrale.

Iscriviti alla newsletter di Caradisiac

Ricevi tutte le novità automobilistiche

Accetto di ricevere offerte dai partner

Registrati

L’indirizzo email fornito in questo modulo è trattato da GROUPE LA CENTRALE in qualità di titolare del trattamento.

Questi dati vengono utilizzati per inviarti informazioni sulle nostre offerte, novità ed eventi (newsletter, avvisi, inviti e altre pubblicazioni).

Se l’hai accettato, questi dati saranno trasmessi ai nostri partner, in qualità di titolari del trattamento, per consentirti di ricevere la loro comunicazione in formato elettronico.

Hai il diritto di accesso, rettifica, cancellazione di questi dati, il diritto di limitazione del trattamento, il diritto di opposizione, il diritto alla portabilità dei tuoi dati e il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo (in Francia, la CNIL) . Puoi anche revocare in qualsiasi momento il tuo consenso al trattamento dei tuoi dati. Per saperne di più sul trattamento dei tuoi dati: www.caradisiac.com/general/confidentialite/

Guarda la video intervista completa con Serge Gachot.

Per la massima sicurezza, richiedete lo standard GSR 2

È entrato in vigore il 7 luglio. Da quel momento in poi, tutte le nuove auto vendute in Europa dovranno soddisfare lo standard GSR2. Più che un acronimo, si tratta di un arsenale di stampelle elettroniche che, dall’accensione automatica degli avvertimenti all’avviso di eccesso di velocità passando per il rilevamento degli ostacoli, sono ormai obbligatori, qualunque sia il livello di sofisticazione dell’auto. Una misura che, secondo l’Ue, dovrebbe salvare 25.000 vite umane entro il 2038. Una misura, inoltre, che farà aumentare significativamente il prezzo delle auto nuove e che non ha avuto bisogno di tempo.

Scopri nel dettaglio tutto ciò che cambia grazie allo standard GSR2.

-

PREV Prezzi dell’energia: il divario tra Europa e resto del mondo continuerà ad ampliarsi? – VBO FEB – Verbond van Belgische Ondernemingen
NEXT quali sono i 3 nuovi casi di scarcerazione anticipata?