Serrata e sciopero dei segnalatori di due divisioni della Béton Provincial

Serrata e sciopero dei segnalatori di due divisioni della Béton Provincial
Serrata e sciopero dei segnalatori di due divisioni della Béton Provincial
-

Venerdì gli addetti alla segnalazione hanno lasciato il lavoro in corso sulla strada e si sono uniti a un picchetto di sciopero istituito a Matane. Coloro che garantiscono la sicurezza nei cantieri stradali non possono concordare con il proprio datore di lavoro le condizioni di lavoro. I negoziati in fase di stallo interesserebbero almeno due siti sulla North Shore e tre sulla South Shore.

Sono interessate due divisioni della provinciale di Béton. Questi sono Mont-Sterling e Pavage des Monts. In totale, una trentina di segnalatori riuniti sotto il sindacato United Steelworkers chiedono un aumento di stipendio.

Da tre giorni si riuniscono davanti alla sede provinciale di Béton a Matane, con i cartelli in mano.

Faccio questo da più di dieci anni [la signalisation]. Sono più capace. Voglio avere uno stipendio e mantenere la mia famiglia come tutti gli altri operai edili.

Una citazione da Patrick Vézina, segnalatore

Apri in modalità a schermo intero

I manifestanti chiedono 4 dollari in più l’ora.

Foto: Radio-Canada / Jean-François Deschênes

In Quebec alcuni segnalatori sono affiliati ad agenzie. Poco più di un anno fa, un decreto governativo ha aumentato la loro paga oraria di 4,01 dollari.

Ma la provincia di Béton assume i propri dipendenti senza agenzia, con il proprio servizio di segnaletica stradale. Pertanto la remunerazione fino ad oggi non era regolamentata.

In un comunicato stampa, la United Steelworkers Union ha indicato che i dipendenti che occupano questa posizione nelle società Mont-Sterling e Pavage des Monts ricevono meno di 19 dollari l’ora.

La negoziazione del primo contratto collettivo che riunisce le due sezioni di Béton Provincial ha dato speranza ai dipendenti delle regioni Côte-Nord, Bas-Saint-Laurent e Gaspésie. Per loro è stata l’occasione per rivendicare la parità con i colleghi della provincia.

È quanto indica la presidente della sezione locale 9005 della United Steelworkers Road Signals Union, Nathalie Perron.

L’obiettivo è che vengano riconosciuti per il loro lavoro qui. [Que leur salaire] essere onesti con gli stipendi degli altri segnalatori in Quebec.

Una citazione da Nathalie Perron, presidente del Local 9005 della United Steelworkers Road Signs Union

Dopo tre mesi di trattative, la proposta portata sul tavolo dal datore di lavoro non gli andava bene.

Situazione di stallo nelle trattative

La divisione Mont-Sterling, sulla North Shore, cadde blocco Mercoledì. Poi i segnalatori del Pavage des Monts, lato Bas-Saint-Laurent e Gaspésie, si sono uniti ai colleghi di Mont Sterling per lanciare uno sciopero di sostegno.

Garantiamo la sicurezza delle persone sulla strada e poi vogliamo essere pagati di conseguenza per il lavoro che svolgiamo.

Una citazione da Héléna Prévèreau, responsabile della segnaletica

Secondo gli scioperanti sarebbero interessati cinque cantieri, di cui almeno due sulla sponda nord e tre sulla sponda sud del fiume.

Apri in modalità a schermo intero

Gli Steelworkers rappresentano i lavoratori di Pavages des Monts e Entreprises Mont-Sterling.

Foto: Radio-Canada / Jean-François Deschênes

Nathalie Perron spera che lo sciopero non si trascini. Per lei il prossimo passo sarebbe un rapido ritorno ai negoziati.

Queste sono persone che lavorano per giornate molto lunghe e non sempre hanno accesso ai servizi igienici. Danno molto. È la sicurezza delle persone nei cantieri stradali. Se non ci sono segnalatori, non c’è lavoro.

Una citazione da Nathalie Perron, presidente del Local 9005 della United Steelworkers Road Signs Union

Nel loro comunicato stampa, i denuncianti denunciano l’appello agli scioperanti. Si tratterebbe di dipendenti esterni che sarebbero stati assunti affinché alcuni progetti potessero riprendere il loro avanzamento. Al momento le accuse non sono confermate.

L’Ispettore di Béton non ha ancora risposto alle nostre chiamate.

Con informazioni di Jean-François Deschênes

-

PREV Dopo l’acquisizione ufficiale della SAM, sono state avviate trattative riservate per rilanciare il sito industriale
NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori