Il sicario del casinò prende di mira i laboratori Eurofins

Il sicario del casinò prende di mira i laboratori Eurofins
Il sicario del casinò prende di mira i laboratori Eurofins
-

Muddy Waters, il sicario del Casinò, è tornato in Francia e questa volta prende di mira una società CAC 40 Il fondo attivista guidato dal famoso venditore allo scoperto americano Carson Block ha pubblicato lunedì 24 giugno un rapporto di 35 pagine in cui critica Eurofins Scientific, il colosso mondiale della bioanalisi. , che accusa di essere “ottimizzato per appropriazione indebita”. Il gruppo, creato nel 1987 a Nantes, ma la cui sede è stata trasferita a Bruxelles, non ha reagito immediatamente a queste accuse.

Dopo la sospensione, lunedì il titolo Eurofins ha registrato un calo di quasi il 17%, facendo evaporare un valore di mercato di 1,7 miliardi di euro. Il signor Block precisa che detiene una posizione corta, in altre parole, ha precedentemente preso in prestito azioni dal gruppo, le ha rivendute e intende riacquistarle a un prezzo inferiore per restituirle al proprietario, incassando di passaggio una bella plusvalenza .

Ma il finanziere si presenta anche come giornalista investigativo. “Questo rapporto è un’opinione giornalistica”, indica nel preambolo. La sua analisi si basa anche su ” fonti “, ex dipendenti di Eurofins che ha potuto intervistare e di cui riporta i commenti a condizione di anonimato. Il signor Block non ha contattato direttamente la società cofondata e gestita dal francese Gilles Martin ma, ovviamente, ha fatto domande ad altri investitori.

Leggi anche: Articolo riservato ai nostri abbonati Carson Block: “Jean-Charles Naouri ha avuto il tempo di dare una svolta a Casino”

Aggiungi alle tue selezioni

“Collezione di aziende con spirito start-up”

Nell’ottobre 2019 la salmonella e altri tracker del coronavirus erano già stati oggetto di una campagna attivista da parte di un venditore allo scoperto. Sottolineando l’organizzazione ritenuta molto complessa di un colosso da 61.800 dipendenti, costruita attraverso acquisizioni, il britannico ShadowFall aveva messo in dubbio l’affidabilità della contabilità di Eurofins, ritenendo addirittura possibile una crisi di liquidità.

Queste critiche, tuttavia, sono state rapidamente estinte, poiché la pandemia di Covid-19 ha fatto balzare i profitti di Eurofins e il prezzo delle sue azioni. Tanto che lo specialista in bioanalisi è entrato nel CAC 40 il 17 settembre 2021. In un ritratto pubblicato da Il mondo il 9 novembre 2021, Gilles Martin ha poi presentato Eurofins come a “insieme di aziende con spirito start-up”. Il gruppo pesava più di 23 miliardi di euro: da allora la sua capitalizzazione si è dimezzata, anche prima del nuovo addebito varato lunedì.

Leggi anche | Articolo riservato ai nostri abbonati Gilles Martin, un capo molto discreto del CAC 40

Aggiungi alle tue selezioni

Le accuse di Block si concentrano anche su “complessità” della struttura e della contabilità di Eurofins, probabile, secondo il finanziere, da nascondere “pratiche scorrette”, alcuni dei quali potrebbero arricchire Gilles Martin, il maggiore azionista. L’ingegnere controlla Analytical Bioventures, che detiene il 32,7% del capitale di Eurofins e il 60% dei diritti di voto.

Ti resta il 14,44% di questo articolo da leggere. Il resto è riservato agli abbonati.

-

NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori