La nuova offensiva popolare della Fiat

La nuova offensiva popolare della Fiat
La nuova offensiva popolare della Fiat
-

Con la Grande Panda Fiat riafferma la volontà di offrire veicoli accessibili, moderni e rispettosi dell’ambiente. Questo modello incarna perfettamente la visione del brand italiano: unire tradizione e innovazione per soddisfare le aspettative di un pubblico ampio ed eterogeneo.

Un design moderno e funzionale

La Grande Panda sfoggia un design che mixa sapientemente la linea della Panda originale e l’innovazione. L’impronta della Panda degli anni ’80 è ben presente con qualche cennoocchioocchio come il logo sul portellone che viene spostato lateralmente come nella prima versione. Le sue dimensioni offrono uno spazio interno ottimizzato, perfetto per i viaggi urbani ma anche per le scappatelle all’aria aperta.

Se la media del segmento si attesta sui 4,06 metri, la Grande Panda non supera i 3,99 metri, proprio come le nuove Renault 5 Elettrica e Alpine A290. Sarà più corta delle cugine Lancia Ypsilon e Peugeot e-208, entrambe lunghe più di 4 metri. La Fiat si basa sulla piattaforma STLA Smart Car che consente il multi-sviluppoenergiaenergia. È il primo di una nuova linea di veicoli che annuncia il lancio di un nuovo modello ogni anno fino al 2027.

Gli interni della nuova Grande Panda sono pensati per garantire il comfort pur rimanendo versatili. I materiali utilizzati sono durevoli ed eleganti, creando un ambiente accogliente. La modularità delle sedute risponde alle esigenze quotidiane delle famiglie. Fiat offre opzioni di personalizzazione per consentire a tutti di creare una Grande Panda a propria immagine.

Panda elettrica grande a meno di 25.000 euro?

Con la Grande Panda il produttore italiano non fa le cose a metà. Questo modello è dotato delle ultime innovazioni tecnologiche del marchio per offrire un’esperienza di guida sicura e divertente. La nuova city car elettrica punta ad entrare nel clan dei modelli elettrici che costano meno di 25.000 euro offrendo allo stesso tempo autonomia e prestazioni degne di interesse.

Lato motore, la Grande Panda resta ancora misteriosa anche se l’utilizzo della piattaforma multienergia lascia intendere che ci sarà una versione elettrica e probabilmente una motorizzata ibridoibrido tratto dal catalogo Stellantis che potrebbe consentire di creare un modello di appeal low cost. Per la versione elettrica, è probabile che la nuova Panda erediterà il motore della nuova Citroënë-C3 e la sua batteria con oltre 300 chilometri di autonomia. Questa scelta permette alla Fiat di non competere con modelli superiori come la 600e.

-

NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori