Previdenza complementare: lavoratori autonomi, i vostri contributi aumenteranno!

Previdenza complementare: lavoratori autonomi, i vostri contributi aumenteranno!
Previdenza complementare: lavoratori autonomi, i vostri contributi aumenteranno!
-

Sei un lavoratore autonomo e svolgi un’attività liberale ? Vostro l’aliquota contributiva aumenterà per permetterti di ottenere di più diritti pensionistici complementari ! Ecco cosa sappiamo.

Liberi professionisti iscritti al regime generale: quest’estate aumentano le detrazioni?

Sei un microimprenditore che svolge un’attività liberale e sei affiliato al sistema generale di previdenza sociale ? Come annunciato alla fine del 2023, i tuoi prelievi aumenteranno !

E non a caso, un decreto che dovrebbe essere presto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede di aumentare l’importo dei vostri contributi. Applicabile da quest’estate, questa misura dovrebbe permetterveloacquisitastabilire i diritti ad una pensione complementare o rafforzarli.

Nel dettaglio, la bozza del decreto prevederebbe un aumento in 3 anni della tua aliquota contributiva. Attualmente fissato al 21%, dovrebbe aumentare gradualmente di 5 punti, per arrivare a poco più del 23% dal prossimo luglio e poi poco più del 26% da gennaio 2026.

In totale, quasi 600.000 persone sarebbero interessate da questo sviluppo. Una misura più che interessante se sai che la tua pensione di vecchiaia complementare rappresenterebbe tra il 7% e il 10% della tua pensione totale.

Perché un tale aumento?

Ricorda che all’inizio dell’anno il Consiglio di Stato ha cancellato la tua aliquota contributiva, ritenendo che non ti permettesse di acquisire diritti alla pensione complementare.

L’aumento previsto per luglio fa quindi seguito a questa decisione.

Professionisti liberali affiliati al Cipav: aumenta anche la vostra aliquota contributiva?

Se sei un libero professionista affiliato al Cipav (architetto, ingegnere consulente, geometra, osteopata, psicologo dietista, maestro di sci, ecc.) e non soggetti al regime generale della Previdenza Sociale, anche la tua aliquota contributiva dovrebbe aumentare.

Per capirci bene, voi già versate i contributi per la pensione integrativa ma c’è la volontà di allineare il vostro sistema contributivo a quello degli altri lavoratori autonomi.

In quest’ottica, la bozza di decreto prevede di aumentare di 2 punti la vostra aliquota contributiva, portandola quindi da poco più del 21% al 23% a partire da quest’estate.

In totale, sarebbero quasi 250.000 i lavoratori autonomi interessati da questo aumento, che porterà meccanicamente ad una aumentare i tuoi diritti alla pensione complementare. Una misura importante quindi.

-

PREV I tagli dei tassi potrebbero dare impulso ai fondi obbligazionari ESG
NEXT I comuni vogliono vietare il wakesurf, che provoca il caos sui laghi