Benetton prevede di ristrutturarsi man mano che le perdite si accumulano, dicono le fonti

Benetton prevede di ristrutturarsi man mano che le perdite si accumulano, dicono le fonti
Benetton prevede di ristrutturarsi man mano che le perdite si accumulano, dicono le fonti
-

Di

Reuters

pubblicato su

27 maggio 2024

MILANO (Reuters) – La famiglia italiana Benetton sta preparando piani per far fronte alle crescenti perdite del suo omonimo marchio di abbigliamento, inclusa la separazione dall’amministratore delegato Massimo Renon dopo quattro anni, hanno detto lunedì due persone vicine al gruppo.

Reuters

Il consiglio di amministrazione del rivenditore di abbigliamento dovrebbe riunirsi martedì per discutere una perdita netta di circa 230 milioni di euro (250 milioni di dollari) per il 2023, che include le svalutazioni, ha detto una fonte a Reuters che ha familiarità con la questione.

Questo dato si confronta con una perdita netta di 81 milioni di euro nel 2022, quando il fatturato ammontava a 1 miliardo di euro.

Gli azionisti di Benetton si riuniranno il 18 giugno, data in cui non verrà rinnovato il mandato di Massimo Renon, dicono le due fonti. Massimo Renon, che ha fatto carriera nel settore dell’occhialeria lavorando per Luxottica, Safilo e Marcolin, ha rifiutato di commentare.

I Benetton possiedono attraverso la loro holding Edizione, il marchio di abbigliamento reso famoso dai suoi maglioni colorati e dalle campagne pubblicitarie provocatorie. Quest’ultima si prepara a sostenere una ristrutturazione del marchio e ad apportare 260 milioni di euro, ha detto una delle fonti, aggiungendo che Edizione eserciterebbe un controllo più stretto sul gruppo.

Benetton ha cercato di resistere alla crescente concorrenza dei giganti del fast fashion come Inditex, proprietario di Zara, che ha sviluppato un modello di produzione e distribuzione più flessibile in grado di rispondere più rapidamente all’evoluzione dei gusti dei consumatori.

In un’intervista al quotidiano italiano Corriere della Sera Sabato il presidente Luciano Benetton, uno dei fondatori del gruppo, ha dichiarato che il pareggio del gruppo dovrebbe raggiungere il pareggio nel 2023 come parte di un piano strategico triennale, ma negli ultimi mesi è emersa una situazione finanziaria più grave del previsto.

Luciano Benetton ha raccontato Corriere della Sera che l’attuale management, guidato da Massimo Renon, aveva sorpreso il consiglio di amministrazione rivelando un deficit “drammatico”.

Fondata nel 1965 dalla famiglia italiana Benetton come produttore di abbigliamento, Benetton è cresciuta fino ad avere circa 4.000 punti vendita in tutto il mondo, secondo il suo sito web. Dopo aver quotato il gruppo alla Borsa di Milano nel 1986, Benetton lo ha privatizzato nel 2012, ultimo anno in cui ha realizzato un profitto.

(Segnalazione di Elisa Anzolin; montaggio di Valentina Za, Matt Scuffham e Jan Harvey)

© Thomson Reuters 2024 Tutti i diritti riservati.

-

NEXT Bandi da non perdere a giugno 2024