Ginevra: molestie di strada e due ruote modificata nel 2023

-

Molestie di strada e veicoli a due ruote modificata nel 2023

Pubblicato oggi alle 17:00

A questo punto troverai ulteriori contenuti esterni. Se accetti che i cookie vengano inseriti da fornitori esterni e che i dati personali vengano quindi trasmessi loro, devi consentire tutti i cookie e visualizzare direttamente i contenuti esterni.

Consenti i cookiePiù informazioni

Secondo il rapporto di attività della polizia municipale, nel 2023 la lotta contro le molestie di strada è stata intensificata nella città di Ginevra. Attraverso l’applicazione «Ginevra in tasca» sono stati registrati 228 casi di denuncia e più di un quarto delle vittime ha espresso il desiderio di essere contattato da un agente di polizia municipale, per un seguito personalizzato. Il sistema si sta espandendo a Lancy, Meyrin, Vernier e Carouge.

Biciclette e motocicli in violazione

I conducenti di veicoli a due ruote a motore sono stati multati di più (+29%) così come i ciclisti (+64%). I comportamenti problematici sono aumentati notevolmente tra il 2023 e il 2024, rileva la polizia municipale nel suo comunicato stampa.

Tra le infrazioni più frequenti, la circolazione su marciapiede per le biciclette e su piste ciclabili per le due ruote a motore. Vengono inoltre evidenziati i parcheggi abusivi che ostacolano la circolazione pedonale. Più sanzionati gli scooteristi, con 283 violazioni accertate.

Uso di droga

La polizia municipale ha posto un’enfasi particolare sul settore Pâquis/Cornavin per rispondere all’aumento delle denunce legate al consumo di droga. Le sue pattuglie si sono intensificate, con 1.363 ore trascorse sul campo. Nel 2023 sono stati assunti trecentosessantasette agenti.

Sono state mantenute le pattuglie pedonali nei quartieri. A riprova sono stati segnalati 738 casi di rifiuti abbandonati. Infine, i reati che puniscono l’accattonaggio sono aumentati del 107%.

Giuditta Monfrini è giornalista della sezione locale. Di formazione giuridica, ha conseguito il diploma presso il Centro di Formazione sul Giornalismo e sui Media (CFJM) nel 2015. Ha lavorato per più di dieci anni per il gruppo Médiaone. (Radio Lac, Uno FM)Più informazioni

Hai trovato un errore? Segnalacelo.

0 commenti

-

PREV Il tuo detronizza Ethereum in termini di indirizzi attivi
NEXT In Africa si concentrano 18 dei 20 paesi con il maggiore deficit di accesso all’elettricità (AIE)