All’ultimo momento il municipio rifiuta di sposarli: come ha potuto il corteo nuziale rovinare tutto?

All’ultimo momento il municipio rifiuta di sposarli: come ha potuto il corteo nuziale rovinare tutto?
All’ultimo momento il municipio rifiuta di sposarli: come ha potuto il corteo nuziale rovinare tutto?
-

Sabato 25 maggio 2024, a una futura coppia di sposini è stata rifiutata una cerimonia in municipio a causa del loro cattivo comportamento. E per una buona ragione, hanno attraversato la città di Nizza commettendo molteplici violazioni del codice della strada.

Anche l’euforia ha i suoi limiti. Sabato a farne le spese è stata una futura coppia di sposini. Nel corteo nuziale sono aumentate le violazioni del codice stradale all’arrivo al municipio, che hanno portato all’annullamento della cerimonia, riferisce Buona mattinata.

Guida pericolosa

“Eccesso di velocità, frenata improvvisa, accelerazioni pericolose, semaforo non rispettato, passeggeri in piedi nell’auto quando non seduti sul tetto o sul cofano”. Il vicesindaco Gaël Nofri elenca le numerose infrazioni commesse da un corteo che lo segnerà a lungo.

“La polizia municipale ha constatato più di dieci reati pericolosi”, informando immediatamente il prescelto. Responsabile della Traffico, è stato lui ad accogliere i due giovani. Anche la coppia lo è arrivare in ritardo Al sindaco: “Dovevano presentarsi alle 11:10, sono arrivati ​​alle 11:35.”

Gli scandali del corteo furono addirittura filmati, tanto che i due fidanzati non poterono negare i fatti.

Una carta da rispettare

Il vicesindaco, in conformità a quanto previsto dall’art carta di buona condotta della città, annullò la cerimonia. Il testo firmato da tutti i futuri sposi di Nizza afferma che è necessario “rispetta l’orario scelto per la celebrazione del tuo matrimonio” E “Rispettare il codice della strada”tra le altre regole.

Ai due piccioncini è stata comunque proposta una nuova data. Ma non è la prima volta che la città deplora la mancanza di rispetto di queste poche regole durante i matrimoni.

Nel 2021 l’esito è stato addirittura fatale. Un giovane di 20 anni ha perso la vita davanti alla famiglia perdere il controllo del suo veicolo che faceva zigzag sulla strada.

-

PREV Pensare alla sostenibilità: portafogli a impatto
NEXT Bandi da non perdere a giugno 2024