Elon Musk vuole creare un supercomputer per supportare la sua start-up sull’intelligenza artificiale

Elon Musk vuole creare un supercomputer per supportare la sua start-up sull’intelligenza artificiale
Elon Musk vuole creare un supercomputer per supportare la sua start-up sull’intelligenza artificiale
-

Il miliardario Elon Musk ha annunciato durante una presentazione agli investitori che intende creare un supercomputer entro l’autunno del 2025 per supportare lo sviluppo della sua start-up xAI dedicata all’intelligenza artificiale, secondo quanto riporta Press.

“Durante una presentazione agli investitori a maggio, Musk ha detto che voleva che il supercomputer fosse operativo entro l’autunno del 2025 e che si sarebbe ritenuto personalmente responsabile della sua consegna puntuale”, ha detto sabato il sito specializzato The Information.

“Elon Musk ha dichiarato pubblicamente che la sua startup di intelligenza artificiale xAI avrà bisogno di 100.000 semiconduttori specializzati per addestrare ed eseguire la prossima versione della sua AI conversazionale Grok”, sottolinea il sito.

Si precisa quindi che Elon Musk ha detto agli investitori che “una volta completati, i gruppi di chip connessi” del produttore Nvidia “sarebbero almeno quattro volte più grandi” di quelli attualmente esistenti, come quelli “costruiti da Meta Platforms per addestrare la sua intelligenza artificiale Modelli.

xAI potrebbe unire le forze con il colosso tecnologico Oracle, comprende anche The Information.

Questo supercomputer “richiederebbe la spesa di miliardi di dollari e l’accesso a energia sufficiente. Ma potrebbe aiutare la startup nata un anno fa a mettersi al passo con i rivali più vecchi e meglio finanziati, che stanno anch’essi pianificando cluster di chip AI di dimensioni simili per il prossimo anno e cluster molto più grandi in futuro ancora come sito specializzato.

All’inizio di novembre, Elon Musk ha presentato “Grok”, un chatbot AI generativo come ChatGPT con accesso in tempo reale “alla conoscenza del mondo tramite la piattaforma X”, un “vantaggio unico e fondamentale” secondo il sito xAI.

Il leader di Tesla, SpaceX,

Tuttavia, ha co-fondato OpenAI nel 2015 con Sam Altman e altri, con lo status di organizzazione senza scopo di lucro e con l’obiettivo di fare ricerca cosiddetta “open Source” e non lasciare che Google domini questa tecnologia. Ma poi ha sbattuto la porta e ora è uno dei critici più virulenti della società.

-

PREV Stellantis ribadisce le sue previsioni finanziarie per il 2024 e le sue prospettive per la prima e la seconda metà dell’anno. Ottimizzare la gestione del capitale per ottenere rendimenti elevati
NEXT L’attività delle balene di Ethereum annuncia un potente rally rialzista!