Un cenno all’Italia nel nuovo Café du Conservatoire de Genève

-
© Conservatorio di musica di Ginevra

La gestione spetta ad Angelo Citiulo, chef italiano originario della Puglia ma cresciuto in Piemonte, ben affermato nel panorama culinario ginevrino. Troveremo quindi focacce guarnite, burrata con pomodorini e fragole all’aceto balsamico o ancora cannelloni gratinati ripieni di carciofi e ricotta.

Insalate, tataki e tartare

Non avendo una cucina, il menù punta su proposte semplici, ma di grande effetto. Oltre ad una zuppa e ad una varietà di insalate, potrete gustare un tataki di salmone con tartare di avocado e salsa di sesamo (18 fr.) o una tartare di manzo garantita Regione di Ginevra – Terre Avenir (21 fr.). Con l’avvicinarsi dell’estate le suggestioni diventeranno ancora più fresche con l’arrivo di un gazpacho con piselli e menta, un tabbouleh con melograno e agrumi o ancora un’insalata di anguria e feta.

© Conservatorio di musica di Ginevra

L’ampia selezione di dolci proviene dalla pasticceria Berger & De Faletans, che ha ideato un dolce esclusivo: il dessert al cioccolato Signature du Conservatoire, che evoca la forma dell’edificio. Oltre alla settimana, il caffè è aperto anche il sabato fino alle 18:30 ed eccezionalmente la domenica, se sono in programma concerti, poche ore prima dell’inizio.


Café du Conservatoire, place de Neuve 5, Ginevra, 022 319 60 55, lun-lun 8:30-21, sab 8:30-18. Cmg.ch/le-conservatoire

-

NEXT Bandi da non perdere a giugno 2024