Truffa PayPal: se ricevi un bonifico da uno sconosciuto, non restituire l’importo

Truffa PayPal: se ricevi un bonifico da uno sconosciuto, non restituire l’importo
Truffa PayPal: se ricevi un bonifico da uno sconosciuto, non restituire l’importo
-

Una truffa ben congegnata. Il sito Come funziona riporta che molti utenti sono rimasti sorpresi nel ricevere bonifici da sconosciuti sul sito di pagamento online PayPal, in assoluto il più utilizzato dai francesi. Questi pagamenti, a prima vista benvenuti, si sono rivelati truffe.

Una volta effettuato il pagamento sul conto della vittima, i truffatori la contattano per richiedere il rimborso. Affermano un errore e contano sulla sua buona fede. Con un po’ di persuasione, i truffatori suggeriscono di restituire il denaro utilizzando l’opzione “Invia denaro tra amici” dell’app.

Due categorie di pagamento

La selezione di questa categoria ti consente di non pagare commissioni, a seconda del metodo di pagamento scelto. Tuttavia, i pagamenti personali non sono coperti dalla Protezione acquisti PayPal. Non possono quindi essere rimborsati.

Da parte sua, il truffatore ha avuto cura di selezionare la categoria “Pagamento di un oggetto o di un servizio” quando ha effettuato il pagamento presumibilmente errato alla sua vittima. Questa precauzione gli permette di ottenere il rimborso segnalando il suo errore a PayPal. Raddoppia così la posta, se la vittima cade nella trappola e la rimborsa anche. In ogni caso, il criminale non perde denaro.

L’opzione “emetti un rimborso”.

Devi sapere che per rimborsare una persona che ha effettivamente commesso un errore nel bonifico, la cosa migliore è privilegiare l’opzione “Pagamento di un articolo o servizio” o, meglio ancora, selezionare il pagamento in questione nello storico e cliccare su “emetti un rimborso”. “, menzionando l’importo.

Più in generale PayPal consiglia di non pagare mai fatture o richieste di pagamento sospette e di segnalarle collegandosi al sito o all’applicazione dedicata. “Per segnalare un’e-mail o un sito sospetto, inoltratelo a [email protected] e lo esamineremo per voi”, precisa l’azienda americana sul suo sito.

-

PREV ALLAFRICA GLOBAL MEDIA, VINCITORE DEL FINANCIAL MEDIA AWARD
NEXT La Banca nazionale ha appena fatto una buona mossa