Borsa: Wall Street apre in ordine disordinato, respirando un nuovo record

-

(Foto: 123RF)

REVISIONE DEL MERCATO. Martedì la Borsa di New York ha aperto in tono misto, prendendosi una pausa dopo aver registrato record nelle ultime sessioni, in assenza di indicatori macroeconomici.

Per (ri)consultare le notizie di mercato

Indici di borsa in apertura

A Toronto, il S&P/TSX aumentato di +77,59 punti (+0,35%) a 22.543,96 punti.

A New York, il S&P500 è sceso di -0,52 punti (-0,01%) a 5.307,61 punti.

IL Nasdaq è diminuito di -30,37 punti (-0,18%) a 16.764,64 punti.

IL DOW aumentato di +55,19 punti (+0,14%) a 39.861,96 punti.

IL pazzo è sceso di -0,0012 (-0,1664) a 0,7325 USD.

IL olio è sceso di -0,69 USD (-0,86%) a 79,11 USD.

L’oro ha perso -6,1001 USD (-0,2502%) a 2432,40 USD.

IL bitcoin ha guadagnato +3.651,66 dollari (+5,45%) arrivando a 70.711,83 dollari.

incrementi

decre

Contesto

“Il mercato ha bisogno di riposare e lo sta facendo oggi”, ha osservato Peter Cardillo di Spartan Capital.

Per l’analista, il mercato rimane su una tendenza al rialzo, “ma ha bisogno di muoversi un po’ su e giù” mentre consolida i suoi guadagni. “Avrà bisogno di un nuovo catalizzatore per riguadagnare quota.”

In questa settimana povera di dati macroeconomici, gli investitori sono interessati agli interventi di numerosi membri della banca centrale americana (Fed).

Martedì, il governatore della Fed Christopher Waller ha osservato che gli ultimi indicatori “(indicano) che l’attuale politica monetaria (aiuta) a rallentare la domanda e l’inflazione”.

Ciononostante ha affermato che aspetterà diversi mesi che i prezzi si calmino prima di prendere in considerazione un taglio dei tassi.

Il rendimento dei titoli di stato statunitensi a 10 anni è sceso al 4,44% rispetto al 4,40% della chiusura del giorno prima.

È popolare, JP Morgan (JPM) rimbalzato (JPM, +1,47%) dopo uno stallo.

Lunedì, durante l’Investor Day, il CEO Jamie Dimon ha confidato che prevede di lasciare l’incarico tra meno di cinque anni, mentre finora ha sistematicamente menzionato questa durata con ogni domanda sulle sue intenzioni.

Non ha però fornito un calendario più preciso.

Gli operatori hanno reagito con lentezza ad alcune notizie positive provenienti dai principali rivenditori, mentre l’economia si sta gradualmente deteriorando negli Stati Uniti.

La catena di grandi magazzini Macy’s (M) si ritirò (M, -0,16%) nonostante un utile netto superiore alle aspettative e l’aumento delle previsioni annuali.

Impegnato in una profonda ristrutturazione, che comprende in particolare la chiusura di numerosi siti per concentrarsi su quelli più redditizi, il marchio è riuscito a ridurre i costi operativi e amministrativi.

Altra bella sorpresa, quella della catena di articoli fai da te Lowe’s (BASSO)che ha superato le aspettative, soprattutto grazie alla crescita delle vendite tra i professionisti e all’accelerazione del commercio online, ma ha visto le sue scorte diminuire (BASSO, -2,65%).

In entrambi i casi, gli investitori temono che le vendite rallenteranno, anche se i risultati saranno migliori del previsto. Lowe’s ha registrato una contrazione del fatturato per il sesto trimestre consecutivo.

Questo sviluppo contrasta con il colosso degli ipermercati Walmart (WMT, +1,36%)che sfrutta l’attenzione dei consumatori ai prezzi bassi.

Microsoft (MSFT, +0,70%) ha proseguito lo slancio creato il giorno prima dalla presentazione di nuovi computer che integrano di default funzionalità di intelligenza artificiale generativa (AI).

OpenAI, Microsoft E Google (Alfabeto, +0,27%) sono aumentati negli ultimi giorni gli annunci di prodotti di IA generativa destinati al grande pubblico, a differenzaAmazzonia (AMZN, -1,33%)che si concentra maggiormente sul mercato aziendale.

Tgruppo Media e Tecnologia (DJT)la startup mediatica dell’ex presidente Donald Trump, ha incassato (DJT, -9,84%) la pubblicazione di risultati deludenti. Nel primo trimestre, TMTG ha generato ricavi pari a soli 770.500 dollari, con una perdita netta di 328 milioni di dollari.

Lo specialista delle cyclette e dei tapis roulant connessi Gruppo (PTON, -13,86%) ha sofferto per l’annuncio di un’emissione di obbligazioni convertibili in azioni.

Il produttore cinese di veicoli elettrici XPeng (XPEV, +11,47%), quotata a New York, ha premuto l’acceleratore, dopo aver fatto meglio del previsto nel primo trimestre. Il gruppo di Guangzhou è riuscito a migliorare i propri margini nonostante un contesto molto competitivo.

Iscriviti alla nostra newsletter tematica:

Finanza personale: ogni venerdì

Lasciati ispirare dai consigli dei nostri esperti di pianificazione finanziaria e da tutte le novità che possono influenzare la gestione del tuo patrimonio.

-

NEXT Bandi da non perdere a giugno 2024