“Le persone guidano le loro auto mentre aspettano.” Citroën richiama 600.000 veicoli C3 e DS3, particolarmente colpito il Sud della Francia

“Le persone guidano le loro auto mentre aspettano.” Citroën richiama 600.000 veicoli C3 e DS3, particolarmente colpito il Sud della Francia
“Le persone guidano le loro auto mentre aspettano.” Citroën richiama 600.000 veicoli C3 e DS3, particolarmente colpito il Sud della Francia
-

Sono oltre 600.000 i veicoli colpiti in tutto il mondo, di cui circa 250.000 in Francia. Il 3 maggio è apparso sul sito Conso Rappel un avviso relativo alle Citroën C3 e DS3 in una ventina di paesi. I modelli presenterebbero un problema all’airbag su quelli prodotti tra il 2009 ed il 2019.

Deterioramento del gas

Il richiamo per motivi di sicurezza è legato al deterioramento del gas contenuto negli airbag ormai obsoleti. “Quando il gas si deteriora, può danneggiare diverse parti che compongono l’airbag. Quando si attiva in caso di incidente, potrebbero esserci particelle o piccole parti che potrebbero essere proiettate con l’airbag e provocare lesioni gravi o addirittura mortali, spiega un portavoce della marca ai colleghi dell’AFP.

La redazione ti consiglia

Una posta a casa

I proprietari dei veicoli interessati hanno recentemente ricevuto una lettera direttamente a casa loro. È il caso di Alice, proprietaria di una Citroën. “Le procedure sono estremamente lunghe. Abbiamo ricevuto una lettera con un codice QR che ti porta a un sito dove devi inserire alcune informazioni personali. Successivamente, otteniamo un codice. Dopo aver preso appuntamento con il tuo meccanico, devi darglielo affinché possa ordinare i nuovi airbag. E solo allora devi tornare e farli installare. » Per lei le procedure durerebbero almeno un mese e mezzo. “Sono un lavoratore autonomo, nel frattempo non ho altra scelta che usare la mia macchina. »


Lettera inviata da Citroën ai proprietari C3 interessati

Riproduzione Pirenei Press

Ingorgo nel garage

“Scusate, non abbiamo tempo per rispondere alle vostre domande, siamo sott’acqua. » Per quanto riguarda le officine e le concessionarie, o è la corsa o è il silenzio radio. “Richiama tra un mese, quando sarà più calmo.” “. Il telefono squilla a vuoto. “Contatta la sede di Parigi per avere risposte. »

La redazione ti consiglia

A Navarrenx, nel garage Citroën Labrit et fils, ci viene fatto capire che quello che succederà dopo non è chiaro. “Non abbiamo abbastanza auto da prestare a tutti coloro che hanno problemi, quindi alcuni sono costretti a guidare la propria macchina mentre aspettano. » Nel garage non è ancora arrivata nemmeno la fase di ordinazione dei nuovi airbag, dopo aver ricevuto il codice inviato da Citroën.

Se sei preoccupato ma non hai ricevuto la lettera, puoi verificare se il tuo veicolo è interessato o meno dal richiamo sul sito Citroën.

Il Sud della Francia più colpito

In Francia sono interessate 181.734 vetture C3 e 65.149 DS3. Il Sud della Francia è più preoccupato che altrove, in particolare le regioni situate “a sud della linea Clermont-Ferrand/Lione”, secondo un portavoce della marca. Non a caso il deterioramento del gas può essere favorito dal caldo e dall’umidità.

-

NEXT Bandi da non perdere a giugno 2024