Amundi si lancia negli ETF obbligazionari a scadenza fissa

Amundi si lancia negli ETF obbligazionari a scadenza fissa
Amundi si lancia negli ETF obbligazionari a scadenza fissa
-

Dopo BlackRock l’estate scorsa, seguito da DWS alla fine del 2023, tocca ad Amundi annunciare tutta una serie di fondi quotati a scadenza esposti ai titoli di Stato in euro. I quattro ETF hanno una scadenza relativamente breve: 2027 o 2028. Due di essi sono esposti rispettivamente al debito tedesco (2027) e al debito italiano (2027) mentre gli altri due veicoli hanno esposizioni più ampie e una scadenza leggermente più lontana (2028). . Questa gamma replica gli indici del fornitore americano FTSE Russell. La commissione di gestione è fissata allo 0,09%. Si prega di notare che durante la negoziazione di un ETF possono essere applicate commissioni e commissioni di transazione.
A seconda del prodotto scelto, il rendimento previsto varia tra il 2,70% e il 3,18% alla scadenza.

I fondi target date nella loro versione non quotata sono stati lanciati con ferocia, in particolare nel 2023, un periodo di improvviso aumento dei tassi. Destinati a ottenere un rendimento robusto, consistono nel portare a scadenza le obbligazioni sottostanti. Con la ricostituzione dei premi di rischio, molti gestori hanno preferito sviluppare strategie meno rischiose, poiché esposti a emissioni sovrane. Ora in Europa questi approcci sono ospitati all’interno dell’ETF.

La gamma Amundi è:

Amundi Fixed Maturity 2027 German Bund Government Bond UCITS ETF Dist

Amundi Fixed Maturity 2027 Italia BTP Government Bond UCITS ETF Dist

Amundi Fixed Maturity 2028 Euro Government Bond Broad UCITS ETF Dist

Amundi Fixed Maturity 2028 Euro Government Bond Yield + UCITS ETF Dist


Leggi anche:

ETF obbligazionari a scadenza, una ricetta non così facile

-

PREV Rete sanitaria: il Quebec nella fase di “digitalizzazione dei fax”, afferma Christian Dubé
NEXT I flussi istituzionali superano i record nel 2024