Dopo il record di bocciature: 92% di successi a marzo all’esame dell’Ordine degli infermieri

Dopo il record di bocciature: 92% di successi a marzo all’esame dell’Ordine degli infermieri
Dopo il record di bocciature: 92% di successi a marzo all’esame dell’Ordine degli infermieri
-

Dopo i tassi record di fallimento nei mesi di settembre 2022 e marzo 2023, il tasso di successo per l’esame di marzo 2024 dell’Ordine degli infermieri del Quebec (OIIQ) è pari al 92%.

• Leggi anche: Controverso l’esame dell’Ordine degli infermieri: al via l’azione collettiva

• Leggi anche: “Per il futuro ci vuole la formazione universitaria” dei nuovi infermieri secondo il presidente dell’Ordine

• Leggi anche: Tasso di superamento degli esami infermieristici in aumento

Sono quindi 1.702 i nuovi infermieri del gruppo di quest’anno che potranno unirsi alla rete sanitaria.

Le percentuali di successo del 51,4% nell’esame di settembre 2022 e del 53,3% nel marzo 2023 hanno suscitato una forte reazione mentre molti avevano chiesto che l’ordine fosse posto sotto controllo.

È stata lanciata anche un’azione collettiva.

L’OIIQ ha poi messo in atto misure di flessibilità e di sostegno.

La percentuale di successo è poi leggermente aumentata fino a attestarsi al 63% nell’esame di settembre 2023, ma è rimasta inferiore a quella degli otto esami svoltisi tra settembre 2018 e marzo 2022 durante i quali tra il 71% e il 96% degli studenti aveva superato il test.

I risultati registrati a marzo segnano quindi un ritorno alla normalità.

“Le strategie messe in atto per superare l’esame e la collaborazione continuata con i diversi partner hanno dato i loro frutti”, ha indicato l’OIIQ in un comunicato stampa.

L’ordinanza aggiunge che i lavori per migliorare il processo di esame continueranno, ma che le misure di allentamento e di sostegno finiranno.

-

PREV Bitcoin torna in territorio positivo e supera nuovamente i 65.000 dollari
NEXT Trigano cade dopo la semestrale