La BERD prevede una crescita del 3% nel 2024

La BERD prevede una crescita del 3% nel 2024
La BERD prevede una crescita del 3% nel 2024
-

Nel suo rapporto sulle prospettive economiche regionali, la BERS rileva che, dopo un rallentamento nel 2022, la crescita del PIL ha accelerato fino a raggiungere il 3,2% nel 2023, trainata dalla ripresa del settore agricolo, dai forti ricavi del turismo e dalla crescita nel settore dei trasporti.

“L’economia ha resistito bene al terremoto di magnitudo 6,8 che ha causato ingenti danni sulle montagne dell’Alto Atlante, vicino a Marrakech, nel settembre 2023”, sostiene l’istituzione londinese.

“Nonostante le spese aggiuntive legate alla ricostruzione post-terremoto e l’aumento della spesa mirata per la protezione sociale, il governo sta perseguendo un percorso di graduale consolidamento fiscale, facendo leva sulla mobilitazione delle risorse nazionali”, specifica la stessa fonte.

Nella regione del Mediterraneo meridionale e orientale, le previsioni di crescita riviste vedono un’accelerazione dal 2,6% nel 2023 al 3,4% nel 2024, rispetto a una previsione del 3,9% dello scorso settembre.

Questa revisione al ribasso rispetto alle previsioni precedenti è dovuta, secondo la Banca, ai ritardi nella realizzazione di grandi progetti di investimenti pubblici in alcuni paesi della regione e alla situazione in Medio Oriente.

Le prospettive economiche regionali sono pubblicate almeno due volte l’anno dalla BERS. Il rapporto contiene una sintesi degli sviluppi economici regionali, nonché le previsioni di crescita della Banca per le economie in cui investe.

-

PREV 4,5 milioni di francesi possono recuperare 1.200 euro di tasse, scopri come richiederli
NEXT Decarbonizzazione dell’economia | Il rame, più ambito dei diamanti