La RDC revoca la sospensione imposta alla miniera di rame cinese di Zijin

La RDC revoca la sospensione imposta alla miniera di rame cinese di Zijin
La RDC revoca la sospensione imposta alla miniera di rame cinese di Zijin
-

(Agenzia Ecofin) – Ad aprile il governo congolese ha sospeso il permesso minerario di Zijin per un progetto di rame e cobalto. Livelli di radioattività superiori allo standard erano stati rilevati nelle esportazioni dalla miniera.

Nella RDC, il governo ha autorizzato la cinese Zijin Mining a riprendere le attività nella sua miniera di rame e cobalto COMMUS. Almeno questo è quanto riportato questa settimana Reuters che cita una corrispondenza inviata il 10 maggio al direttore generale della miniera.

Secondo questo documento, Zijin potrà nuovamente gestire la sua miniera a condizione che garantisca che i livelli di radiazione siano mantenuti in conformità con gli standard nazionali e internazionali. Il governo aveva infatti sospeso la licenza operativa del progetto il mese scorso, dopo che erano stati rilevati livelli di radioattività superiori alla soglia normativa nelle spedizioni di prodotti minerari provenienti da COMMUS.

Con una capacità produttiva annua di 120.000 tonnellate di rame e 3.000 tonnellate di cobalto, la miniera COMMUS ha consegnato circa 129.000 tonnellate di rame nel 2023, ovvero il 4,5% della produzione congolese di quell’anno, secondo i calcoliAgenzia Ecofin. È posseduta al 72% da Zijin Mining.

Leggi anche:

23/04/2024 – RDC: lo Stato sospende la licenza di una miniera cinese di Zijin poiché il rame si avvicina alla soglia dei 10.000 dollari

-

PREV Perché la Francia chiede una regolamentazione europea delle commissioni sulle carte di pagamento
NEXT Questo oppositore politico di Vladimir Putin lancia un referendum sulla blockchain