Ottima intervista Frank Baylis, presidente esecutivo di Baylis Medical | Un’azienda dalle molteplici vite

Ottima intervista Frank Baylis, presidente esecutivo di Baylis Medical | Un’azienda dalle molteplici vite
Ottima intervista Frank Baylis, presidente esecutivo di Baylis Medical | Un’azienda dalle molteplici vite
-

L’azienda Baylis Medical, fondata a Montreal a metà degli anni ’80 da Gloria Baylis, infermiera di origine giamaicana, ha avuto diverse vite grazie ai prodotti medici specializzati che inizialmente importava e che suo figlio Frank si è impegnato a progettare e produrre apparecchiature innovative che viene utilizzato in tutto il mondo e che lo ha reso miliardario…


Pubblicato alle 00:53

Aggiornato alle 6:00

Due anni fa, l’azienda americana Boston Scientific ha acquistato Baylis Medical per 1,75 miliardi di dollari, ma l’azienda Baylis Medical Technologies continua a sviluppare nuove apparecchiature mediche all’avanguardia dalla sua sede centrale di Montreal e dalla sua fabbrica e centro di ricerca a Mississauga, Ontario.

“Fu per aiutare un amico che aveva famiglia in Francia che mia madre iniziò a importare attrezzature mediche specializzate. Si tratta di un catetere neurointerventistico che ha permesso di sopravvivere a un aneurisma, racconta Frank Baylis. Dopo aver conseguito la laurea in ingegneria elettrica, volevo aiutare mia madre a far crescere la sua attività, ma lei ha rifiutato, dicendomi di fare prima un po’ di esperienza. Ho lavorato per due anni a Toronto per l’azienda Laborie, dove ero responsabile della produzione di apparecchiature mediche, prima di tornare a Montreal. »

Un anno dopo, nel 1990, Kris Shah, collega dell’Università di Waterloo e anche lui ingegnere elettrico, si unì all’azienda per servire il mercato dell’Ontario e Baylis Medical decise di iniziare a produrre le proprie apparecchiature.

Grazie ad un prestito dell’Agenzia del Quebec per lo sviluppo industriale della ricerca, l’azienda ha provato a sviluppare un catetere per acquisire immagini intracardiache, senza successo, prima di lanciarsi nella fabbricazione di un catetere per aprire il boccone della valvola cardiaca dei neonati.

Era un prodotto di nicchia, ma funzionava bene. Siamo diventati rapidamente esperti nell’uso delle radiofrequenze per curare il cancro e distruggere i nervi che causano il mal di schiena. Abbiamo collaborato con Kimberley-Clark per la distribuzione di questo prodotto negli Stati Uniti e loro hanno avuto la possibilità di rilevarci dopo cinque anni.

Frank Baylis

Quello che ha fatto Kimberley-Clark e che ha permesso a Frank Baylis e al suo socio di riacquistare nel 2003 le azioni di sua madre Gloria, che voleva andare in pensione, espandere la fabbrica di Toronto e sviluppare nuove tecnologie.

Dopo il mal di schiena, Barclays Medical ha deciso di alleviare il dolore causato dal cancro alle ossa distruggendo i nervi con un nuovo prodotto che è stato successivamente venduto a Medtronic, leader globale nelle soluzioni mediche. Barclays Medical, tuttavia, continuò a produrre prodotti per il colosso americano.

L’importante transazione con Boston Scientific

L’azienda ha continuato a diversificare i propri prodotti sviluppando una soluzione per il mal di schiena prodotta per Medtronic, prima di rilanciarsi nei prodotti cardiaci.

“La cardiochirurgia si è evoluta molto con l’angioplastica, in particolare. Abbiamo sviluppato una puntura transettale che permette di passare dal lato destro del cuore a quello sinistro perforando il setto con radiofrequenze. [le septum] che separa i due ventricoli.

“Abbiamo sviluppato la nostra forza vendita negli Stati Uniti, invece di passare attraverso Kimberley-Clark o Medtronic. Nel 2021 avevamo 1.000 dipendenti, di cui 850 impiegati nella divisione cardiaca, con due stabilimenti a Toronto e uno in Costa Rica. Abbiamo venduto in tutto il mondo”, racconta il presidente esecutivo del consiglio d’amministrazione.

Nell’ottobre 2021, la multinazionale Boston Scientific ha fatto un’offerta di 1,75 miliardi di dollari a Baylis Medical per acquistare le sue attività di cardiologia. La transazione è stata finalizzata nel febbraio 2022.

“Abbiamo mantenuto la nostra fabbrica e il nostro centro di ricerca a Toronto e la nostra sede centrale a Montreal. Operiamo sotto il nome della nostra divisione Baylis Medical Technologies. Oggi abbiamo 175 dipendenti e stiamo ancora sviluppando nuovi dispositivi medici per i settori della radiologia e della neurochirurgia”, insiste Frank Baylis.

Il presidente esecutivo del consiglio d’amministrazione conferma di aver pagato molte tasse con questa transazione da 2,1 miliardi di canadesi mentre lui e il suo socio Kris Shah erano gli unici due azionisti della Baylis Medical.

Frank Baylis ora si impegna a restituire qualcosa alla società attraverso la Fondazione Gloria Baylis, da lui fondata alcuni anni fa.

Mia madre ci ha insegnato ad essere in debito con gli altri. La nostra fondazione è impegnata principalmente in progetti legati a un maggiore accesso alla sanità e all’istruzione.

Frank Baylis

Frank Baylis ha preso questa idea di dover restituire qualcosa alla società al punto da diventare deputato federale liberale per Pierrefonds-Dollard alle elezioni del 2015. Non si è candidato di nuovo.

“Volevo mettermi in gioco e non ero favorevole a un partito piuttosto che a un altro, ma c’era un candidato liberale disponibile nella mia corsa e mi sono candidato. Il mio compagno non capiva cosa avrei fatto lì…” concorda Frank Baylis.

Appassionato di cinema, Frank Baylis ha fondato la propria società di produzione, che finora ha prodotto tre film d’azione e un documentario sui lavoratori temporanei stranieri di prossima uscita.

“Co-scrivo, coproduco e recito in ciascuno dei miei film”, precisa il produttore-autore-attore.

Figlio di padre britannico e madre giamaicana, nato a Montreal, Frank Baylis ricevette la sua istruzione primaria e secondaria in francese, anche se si trasferì giovanissimo a Toronto, dove il padre ingegnere era stato trasferito dal suo datore di lavoro Spar Aerospace.

“Mio padre amava Montreal e voleva che io e mia sorella parlassimo francese. Ci ha iscritto a una scuola francofona a Toronto ed è tornato a vivere a Montreal”, racconta con orgoglio Frank Baylis.

-

PREV Successo per VivaTech 2024!
NEXT Il mercato belga dello streaming non remunera equamente gli autori, deplora Sabam